Il governo svizzero avvia le consultazioni per le leggi sulla blockchain

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Ott 19, 2020
  • La consultazione durerà più di tre mesi prima di concludersi il 2 febbraio 2021.
  • In precedenza, il parlamento aveva deciso all'unanimità di adottare le leggi DLT.
  • Il Consiglio federale svizzero mira ad attuare le leggi sulle criptovalute a partire dal 1 agosto 2021.

Il Dipartimento federale delle finanze svizzero ha avviato un processo di consultazione per un’ordinanza generale nel settore blockchain e DLT. L’agenzia ha svelato questa notizia tramite un comunicato stampa il 19 ottobre, osservando che la consultazione durerà più di tre mesi prima di interrompersi il 2 febbraio 2021. Secondo la pubblicazione, la consultazione sarà tra cantoni, partiti e altri gruppi interessati nello spazio blockchain.

Secondo il comunicato stampa, questo è lo sviluppo più recente della continua spinta della Svizzera verso l’adozione di blockchain e criptovalute. Prima di questo, il 25 settembre il parlamento del Paese aveva approvato all’unanimità l’adozione della legge federale sull’adattamento della legge federale agli sviluppi nella tecnologia di registro distribuito (DLT). In tal modo, l’assemblea ha aperto la strada alla modifica di dieci diverse leggi finanziarie e societarie integrare le disposizioni per la tecnologia blockchain e DLT.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Presumibilmente, la modifica delle dieci leggi federali ha contribuito a migliorare il quadro normativo svizzero. Di conseguenza, il Paese è ora più pronto a diventare un luogo leader, innovativo e sostenibile che supporta lo sviluppo di blockchain e DLT.

La Svizzera introduce leggi sulle criptovalute tra l’adozione in aumento

Secondo il comunicato stampa, l’ordinanza generale mira ad aiutare il governo svizzero a incorporare le modifiche nelle leggi a livello di ordinanza federale. Presumibilmente, il Consiglio federale intende attuare queste leggi a partire dal 1 agosto del prossimo anno. Tuttavia, le modifiche apportate alla legge sui servizi finanziari e alla legge sugli istituti finanziari che il parlamento ha adottato come parte della legge DLT dovrebbero entrare in vigore prima.

Questa notizia arriva mentre l’atteggiamento della Svizzera verso le criptovalute e la blockchain continua ad attrarre molte aziende da tutto il mondo. Al momento, il Paese ospita più di 900 società blockchain, che impiegano più di 4.700 persone.

Mostrando la sua posizione rialzista sulle criptovalute, il cantone svizzero di Zugo, noto anche come crypto valley, ha iniziato a consentire ai suoi residenti di pagare le tasse in criptovaluta. In questo modo, il cantone ha consentito a privati e aziende di pagare le tasse in ETH e BTC per un importo non superiore a 84.579,5 sterline.

Oltre a questo, un rapporto ha rivelato che la Basler Kantonalbank (BKB), una banca commerciale di proprietà del governo svizzero, stava pianificando di implementare servizi crypto. Secondo quanto riferito, BKB ha cercato di lanciare questi servizi attraverso la sua filiale bancaria e il gruppo bancario nazionale soprannominato Bank Cler. Spiegando perché la banca stava pianificando di lanciare servizi crypto, un rappresentante ha detto che ha citato la crescente domanda crypto in Svizzera.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro