FTSE 100 e CAC 40 corrono al rialzo per cancellare le perdite

By: Michael Harris
Michael Harris
Specializzato in economia dal mondo accademico, con una passione per il trading finanziario, Michael Harris ha collaborato regolarmente a… read more.
on Ott 22, 2020
  • FTSE 100 e CAC 40 oscillano in positivo nel pomeriggio dopo aver scambiato al ribasso la mattina.
  • Il prezzo delle azioni Shaftesbury è crollato dopo aver annunciato un'offerta di azioni scontata.
  • Il prezzo delle azioni Hermes guadagna il 2%, un nuovo massimo storico dopo un aumento delle vendite.

L’indice blue-chip del Regno Unito FTSE 100 Index e la sua controparte francese CAC 40 hanno entrambi corso al rialzo nel pomeriggio per cancellare le perdite di questa mattina sulla maggiore speranza che si potesse raggiungere un accordo su una nuova legge di stimolo negli Stati Uniti.

Tuttavia, alcuni analisti sono pessimisti sul fatto che l’accordo concordato sarà approvato dal Senato prima del 3 novembre.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“Anche se entrambe le parti riescono a raggiungere un accordo, data la scadenza ravvicinata prima delle elezioni è improbabile che qualcosa del genere possa passare senza intoppi al Senato,” ha detto Carlos Casanova, economista senior di Union Bancaire Privee (UBP ) ad Hong Kong.

FTSE: settore immobiliare in difficoltà

L’indice FTSE 100 viene scambiato a 5775 o 0,15% in verde dopo aver stampato un minimo di 4 mesi a 5713 all’inizio della giornata. L’indice ha aperto più in basso dopo che il Regno Unito si è mosso per inasprire ulteriormente le restrizioni contro il COVID-19 in altre tre aree dell’Inghilterra.

Per quanto riguarda i maggiori promotori, le azioni di Shaftesbury (LON: SHB) sono crollate di circa il 18% dopo che l’investitore immobiliare ha annunciato che raccoglierà fino a 307 milioni di sterline per migliorare il proprio bilancio.

“La raccolta di capitali annunciata oggi garantirà al gruppo di mantenere la flessibilità finanziaria e le risorse per affrontare le sfide operative a breve termine senza precedenti causate dalla pandemia di COVID-19,” ha affermato in un comunicato l’amministratore delegato, Brian Bickell.

Gli attuali azionisti, Capital & Counties (LON: SHB) e Norges Bank, prenderanno entrambi parte all’offerta fortemente scontata per aumentare la propria partecipazione a circa il 26% ciascuno. Shaftesbury ha deciso di offrire nuove azioni a 400p che rappresenta uno sconto di circa il 20% rispetto al prezzo di ieri.

“Il Consiglio ritiene che l’investimento abbia un prezzo interessante in considerazione delle prospettive a lungo termine e della resilienza del principale centro di Londra ed è coerente con la strategia di Capco di investire in opportunità interessanti nella tenuta di Covent Garden o nelle vicinanze. Capital & Counties, che ha visto le sue azioni precipitano intorno al 10% su questa notizia,” ha detto in una nota.

Allo stesso modo, IAG (LON: IAG), proprietario di British Airways, ha assistito al calo del prezzo delle sue azioni di circa il 5% dopo aver annunciato una perdita operativa di 1,3 miliardi di euro per il terzo trimestre. In altre cattive notizie per il settore dei viaggi, IAG ha visto le sue entrate crollare dell’83% a 1,2 miliardi di euro dai 7,3 miliardi di euro di un anno fa.

“Le prenotazioni complessive recenti non si sono sviluppate come previsto in precedenza a causa di misure aggiuntive implementate da molti governi europei in risposta a una seconda ondata di infezioni di COVID-19, tra cui un aumento dei blocchi locali e l’estensione dei requisiti di quarantena ai viaggiatori di un numero crescente di Paesi,” ha affermato IAG nella sua dichiarazione.

Su una nota più positiva, Cineworld (LON: CINE) ha deciso di aprire 11 cinema Regal nello Stato di New York. All’inizio di questa settimana, il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha annunciato che i cinema potrebbero iniziare a riaprire il 23 ottobre.

Le azioni di Cineworld sono salite di quasi il 50% questa settimana grazie alle prospettive leggermente migliorate per l’industria cinematografica.

CAC 40: Hermes e Schneider riportano numeri forti

In modo simile, l’indice francese CAC 40 è oscillato in territorio positivo dopo aver scambiato in rosso di oltre il 2% questa mattina. Il vecchio continente ha assistito a un’impennata record nel numero di nuovi casi di Covid-19 con Spagna, Francia, Regno Unito e Italia in testa.

“Alcuni governi pensavano che il peggio fosse passato… ma ora il nemico invisibile sta colpendo ancora più duramente e sono preoccupato per la fragile ripresa economica,” ha detto lo stratega di Rabobank, Piotr Matys.

In uno sviluppo positivo, il marchio di moda di lusso Hermes (EPA: RMS) ha registrato un aumento delle vendite comparabili a 1,8 miliardi di euro (2,13 miliardi di dollari) nei tre mesi fino alla fine di settembre. Le vendite sono ancora in calo dell’11% dall’inizio del 2020, ma il gruppo ha assistito a una ripresa più rapida del previsto nel settore del lusso.

“Nel 2020 stiamo assistendo all’affermazione di importanti impegni strategici con responsabilità sociale e ambientale, digitalizzazione di usi e stili di vita, nonché dinamiche di mercato positive in Asia. Tenere conto di questi cambiamenti profondi e duraturi ci consente oggi di rimanere fiduciosi nonostante un futuro ancora incerto,” ha affermato Axel Dumas, presidente esecutivo di Hermès.

Il prezzo delle azioni Hermes ha guadagnato oltre il 2%, registrando un nuovo massimo storico.

Allo stesso modo, le azioni di Schneider Electric (EPA: SU) hanno guadagnato circa il 3,5% dopo che il gigante elettrico ha superato le aspettative del mercato per i ricavi del terzo trimestre.

Schneider ha registrato un fatturato di 6,46 miliardi di euro (7,65 miliardi di dollari), superando il consenso di 6,03 miliardi di euro. Di conseguenza, il colosso elettrico ha aumentato il suo obiettivo di margine di profitto core per l’intero anno al 15,1% – 15,4%, superiore al precedente 14,5% – 15,0%.

“La crisi ha rafforzato l’agenda dei nostri clienti per la sostenibilità e la digitalizzazione, entrambe aree in cui Schneider ha concentrato la sua strategia,” ha dichiarato in una nota l’amministratore delegato, Jean-Pascal Tricoire.

Schneider si aspetta ora che le entrate si attestino tra il 5% e il 7% negativo nel 2020, meglio di meno 7% e 10%.

In sintesi

Sia il FTSE 100 che il CAC 40 si scambiano modestamente in territorio positivo nel pomeriggio nella speranza che una legge di stimolo possa essere approvata dal Senato degli Stati Uniti prima delle elezioni del 3 novembre.