Raiffeisen Bank collegherà il suo progetto stablecoin a più blockchain

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Ott 23, 2020
  • Lo strumento di interoperabilità blockchain impedirà a RBI Coin di essere limitato a una blockchain.
  • Secondo Christian Wolf di Raiffeisen Bank, la mossa introdurrà flessibilità per i clienti bancari.
  • L'integrazione aiuterà la Banca Raiffeisen a consentire transazioni affidabili e quasi istantanee.

Raiffeisen Bank International prevede di utilizzare uno strumento di interoperabilità blockchain per collegare la sua valuta fiat tokenizzata denominata RBI Coin a più blockchain. Un rapporto ha svelato questa notizia il 22 ottobre, osservando che questa nuova risoluzione faciliterà l’integrazione dello strumento di interoperabilità blockchain Pantos in RBI Coin. In tal modo, la banca cerca di impedire che il suo token sia legato a una rete blockchain.

Secondo Christian Wolf, a capo della partnership strategica e degli ecosistemi presso Raiffeisen Bank International:

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“La tecnologia Pantos gioca un ruolo fondamentale nel rendere la tokenizzazione degli asset una realtà all’interno del nostro gruppo bancario, introducendo l’aspetto dell’interoperabilità consentendo così casi d’uso ancora più ampi e flessibili per i clienti bancari.”

Attraverso l’integrazione dello strumento di interoperabilità Pantos in RBI Coin, Raiffeisen Bank mira a consentire pagamenti di transazioni affidabili e quasi istantanei tra banche e aziende.

La genesi di RBI Coin

Questa notizia arriva dopo che un comunicato stampa ha rivelato che Raiffeisen Bank si è unita a Billion, la società che ha creato il primo sistema DLT aziendale, nel maggio di quest’anno. Questa partnership ha comportato l’estensione di un proof-of-concept di successo su una piattaforma di tokenizzazione in valuta nazionale soprannominata RBI Coin in un progetto pilota.

Secondo quanto riferito, Billon ha creato la piattaforma di tokenizzazione durante il programma Elevator Lab, che si è concluso il 5 marzo. Descrivendo il progetto RBI Coin, la pubblicazione ha osservato che aiuta le banche a selezionare un metodo di trasferimento che offra velocità elevate, certezza dello stato di pagamento, ridotto la gestione delle eccezioni e la capacità di ridurre al minimo le richieste dei clienti.

Commentando questa partnership all’epoca, Stefan Andjelic, leader dell’hub blockchain di Raiffeisen Bank, ha detto:

“Billon è un ottimo esempio di fintech che sa come adattare la blockchain per soddisfare le esigenze delle banche e dei loro clienti. In particolare durante la situazione di COVID-19, le banche devono collaborare con le fintech per innovare più rapidamente e aiutare i clienti con l’elaborazione dei pagamenti e le esigenze di liquidità.”

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro