Square riporta per la prima volta oltre £1 miliardo di entrate BTC

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Nov 6, 2020
  • Secondo Square, i profitti lordi BTC sono cresciuti di 15 volte su base annua, a £24,38 miliardi.
  • Il fatturato BTC dell'azienda nell'intero 2019 è stato di £393,1 milioni.
  • Questa crescita è il risultato di maggiori attività BTC da parte dei suoi clienti.

Square, una società di pagamenti, ha svelato che la sua Cash App ha incassato oltre 1,24 miliardi di sterline di entrate in Bitcoin (BTC) nel terzo trimestre. L’azienda ha svelato questa notizia il 5 novembre attraverso il suo rapporto Q3 2020 osservando che ha registrato 24,38 milioni di sterline di profitto lordo di BTC durante il trimestre. Secondo quanto riferito, queste cifre rappresentano una crescita di circa 11 volte e 15 volte l’anno su anno, rispettivamente. L’azienda ha continuato a notare che i ricavi e l’utile lordo di BTC hanno beneficiato di un aumento delle attività e del volume di BTC per cliente.

Secondo quanto riferito, questo ha segnato la prima volta nella storia per l’azienda di raggiungere la soglia di 1 miliardo di sterline per quanto riguarda le vendite di BTC. A fini di confronto, secondo quanto riferito, l’organizzazione ha venduto 666,9 milioni di sterline in BTC tramite la sua app Cash nel secondo trimestre di quest’anno. I profitti totali durante questo periodo sono stati di 12,6 milioni di sterline. Nel primo trimestre di quest’anno, le vendite di BTC dell’azienda attraverso la sua app Cash hanno portato 232,7 milioni di sterline. L’anno scorso, la società di pagamenti quotata in borsa ha venduto 393,1 milioni di sterline in BTC.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Questa massiccia crescita delle entrate e dei profitti di BTC arriva dopo che Square ha trasformato il modo in cui supporta la sua attività BTC nel novembre 2019. La società è passata a un modello a pagamento, con l’obiettivo di migliorare la trasparenza. Con il nuovo modello, l’azienda addebita agli utenti l’1,76% per l’acquisto di BTC, che è un margine di profitto piuttosto basso rispetto all’attività complessiva di Square, che ha margini più elevati. Prima di questo cambiamento, la società era solita incorporare le commissioni nello spread.

Guida l’adozione di BTC tra le aziende focalizzate sui pagamenti

Tra le società focalizzate sui pagamenti quotate in borsa, Square ha guidato l’integrazione dei servizi BTC nel suo wallet. La società pilota BTC acquista nella sua app Cash nel novembre 2017. Al contrario, PayPal ha confermato di aver effettivamente aggiunto il supporto per BTC, BCH, ETH e LTC nell’ultimo mese. Oltre a dilettarsi nel settore crypto prima di altre società di pagamenti, Square ha anche fatto un ulteriore passo avanti nel terzo trimestre di quest’anno aggiungendo BTC al proprio bilancio invece di avvalersi semplicemente dei propri clienti.

Nel rapporto, il CEO di Square, Jack Dorsey, ha dichiarato:

“Nell’ottobre 2020, abbiamo investito 50 milioni di dollari in Bitcoin poiché riteniamo che le criptovalute siano uno strumento di potenziamento economico e siano in linea con lo scopo dell’azienda. Prevediamo di mantenere questo investimento a lungo termine. Le regole contabili per Bitcoin ci richiederanno di riconoscere qualsiasi diminuzione del prezzo di mercato al di sotto del costo come una commissione di svalutazione, senza revisioni al rialzo quando il prezzo di mercato aumenta fino a una vendita.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro