IBM vince un brevetto sulla proposta blockchain per le transazioni in-game

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Nov 18, 2020
  • Concesso il 10 novembre, il brevetto si chiama "Gaming consensus protocol for blockchain".
  • Il brevetto delinea un modello in cui i giocatori dei MMO verificheranno le transazioni in-game.
  • Oltre a verificare le transazioni, i giocatori potrebbero anche gestire l'esecuzione di smart contract.

L’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti (USPTO) ha concesso a IBM un brevetto basato su una blockchain che cerca di gestire le transazioni in giochi multiplayer con un’ampia base di utenti. Fonti hanno svelato questa notizia il 16 novembre, osservando che il colosso della tecnologia ha ricevuto il brevetto denominato Gaming consensus protocol per blockchain lo scorso 10 novembre. Secondo quanto riferito, il brevetto delinea un modello in cui i giocatori, in particolare quelli nei giochi massively multiplayer online (MMO), come Fortnite o Call of Duty: Warzone, verificherebbero le transazioni in-game.

Secondo il rapporto, la verifica delle transazioni aiuterebbe a garantire il flusso continuo delle informazioni di gioco sulla blockchain. Di conseguenza, i giocatori sarebbero simili ai crypto miner, dato che userebbero il loro hardware e software per ordinare transazioni in blocchi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo il brevetto:

“In una forma di realizzazione, l’algoritmo di consenso è fornito come servizio dalla rete di gioco a qualsiasi rete blockchain, quindi le reti blockchain possono delegare il consenso a una rete distribuita di client di gioco all’interno dei pari di gioco. Nella forma di realizzazione preferita, per ogni transazione elaborata da la rete di gioco online multigiocatore di massa, verrà applicata una tariffa. Queste commissioni possono essere distribuite tra i partecipanti al round di consenso (ovvero partecipanti/utenti associati a ciascun pari di gioco) come incentivo, essere utilizzate per mantenere l’infrastruttura di rete o per qualsiasi altro scopo che serve la rete di gioco e i giocatori”.

Alcune realizzazioni potrebbero vedere i colleghi di gioco eseguire smart contract

Il documento prosegue sottolineando che il modello incentrato sul giocatore è solo una singola parte dell’intero sistema. Questo perché il loro ruolo potrebbe espandersi se fossero in grado di accumulare energia sufficiente. Spiegando questa flessibilità, il brevetto ha osservato che l’esecuzione di smart contract rimarrebbe all’interno della blockchain. Tuttavia, alcune forme di realizzazione consentirebbero alla rete dei giochi MMO di gestire smart contract se i colleghi di gioco hanno un’ampia potenza di calcolo.

Il documento ha proseguito notando che la novità determinerebbe anche se i colleghi di gioco dovrebbero o meno gestire l’esecuzione di smart contract. Questo perché diversi modelli di business hanno standard di sicurezza e riservatezza diversi.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro