Deere indica il miglioramento dell’ambiente agricolo nelle prospettive per il 2021

By: Jayson Derrick
Jayson Derrick
Jayson vive a Montreal con sua moglie e sua figlia, ama guardare l'hockey ed è alla ricerca di una vita per… read more.
on Nov 26, 2020
  • Deere ha registrato un aumento degli utili e dei ricavi nel Q4 fiscale.
  • La direzione ha dichiarato di aver concluso l'anno con "forti" risultati.
  • Il management ha previsto un aumento dell'utile netto da $2,75 mrd nel 2020 a $3,6-4 mrd nel 2021.

Mercoledì mattina, la società di macchine agricole, edili e forestali Deere & Company (NYSE: DE) ha riportato i risultati del quarto trimestre fiscale che hanno spinto la direzione a rivedere al rialzo le sue prospettive per il 2021.

Q4 e riepilogo dell’intero anno

Deere ha affermato di aver guadagnato 2,39$ per azione nel quarto trimestre fiscale con un fatturato di $9,73 miliardi rispetto alle aspettative di 1,49$ per azione e un fatturato di $9,89 miliardi. L’utile netto del trimestre è aumentato del 5% su base annua a $757 milioni a causa di ciò che il management ha descritto come una forte esecuzione e una gestione disciplinata dei costi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Incoraggiante, le vendite di Agriculture & Turf sono aumentate da $5,76 a $6,2 miliardi nel quarto trimestre grazie alla realizzazione dei prezzi e ai maggiori volumi di spedizione. I profitti sono aumentati da $527 a $860 milioni grazie alla realizzazione di prezzi simili, minori spese di ricerca e sviluppo, minori spese SGA, volumi e mix di spedizioni migliorati e minori spese di garanzia.

Altrove, le vendite di Equipment Operations sono diminuite dell’1% su base annua a $8,7 miliardi, le vendite di Construction & Forestry sono diminuite del 16% a $2,5 miliardi e le vendite di servizi finanziari sono aumentate del 107% a $186 milioni.

Ecco un riepilogo dell’andamento di Deere nel terzo trimestre fiscale.

I ricavi per l’intero anno sono scesi da $39,26 a $35,54 miliardi, l’utile netto è sceso da $3,25 a $2,75 miliardi e l’EPS è sceso da $10,15 a $8,69. La direzione ha notato che considera la sua performance per l’intero anno “solida” poiché ha dovuto affrontare le sfide associate alla navigazione attraverso la pandemia COVID-19.

Prospettive per il 2021 migliorate

In concomitanza con il rapporto fiscale del quarto trimestre di Deere, la direzione ha affermato di aspettarsi un miglioramento dell’utile netto totale da $2,75 miliardi a un intervallo compreso tra $3,6 e $4 miliardi. La direzione ha scelto di migliorare i fondamentali nel settore agricolo per aumentare la domanda nel prossimo anno.

In particolare, la direzione prevede che le vendite globali delle sue attrezzature agricole e per manti erbosi aumenteranno di almeno il 10% dal 2020 e fino al 15%. Per regione, le vendite negli Stati Uniti e in Canada dovrebbero aumentare dal 5% al 10% a causa della domanda di modelli più grandi.

Le vendite nell’Unione europea e in Sud America dovrebbero aumentare del 5% ciascuna. Ma è probabile che la regione asiatica veda un ritmo di crescita “leggermente inferiore”.

Un periodo di siccità negli Stati Uniti durante i mesi estivi ha portato a un raccolto meno abbondante del previsto. Allo stesso tempo, la domanda di grano, soia e mais è aumentata in quanto i consumatori chiedono di fare scorte di cibo durante la pandemia di COVID-19. Ciò ha portato a scorte di cereali inferiori e prezzi dei raccolti elevati e ha contribuito alle prospettive rialziste del management.

“L’aumento dei prezzi delle colture e il miglioramento dei fondamentali stanno portando a un rinnovato ottimismo nel settore agricolo e a migliorare la domanda di macchine agricole”, ha affermato John May, CEO e presidente di Deere, nel comunicato sugli utili. “Allo stesso tempo, non vediamo l’ora di realizzare i vantaggi della nostra strategia operativa industriale intelligente, progettata per accelerare la fornitura di soluzioni che guideranno una migliore redditività e sostenibilità nelle operazioni dei nostri clienti”.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro