DAX ha il mese migliore in 11 anni nonostante i problemi del virus

DAX ha il mese migliore in 11 anni nonostante i problemi del virus
Scritto da:
Michael Harris
Novembre 27, 2020
  • La commissione parlamentare tedesca accetta di raddoppiare i prestiti per il 2021 fino a quasi 180 miliardi di
  • Il Paese prevede che l'economia diminuirà di 5,9% quest'anno e recupererà del 4,4% l'anno prossimo.
  • L'indice DAX viene scambiato di oltre il 15% in più a novembre per registrare il miglior mese dal 2009.

L’indice DAX sta per registrare il mese migliore da aprile 2009 nonostante le nuove preoccupazioni per il numero crescente di nuove infezioni da COVID-19 in Europa.

Analisi fondamentale: record di prestiti durante la crisi sanitaria

I legislatori tedeschi hanno affermato che il paese intende raddoppiare il prestito inizialmente previsto per il 2021 per sostenere le imprese durante la seconda ondata della pandemia di coronavirus.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

La commissione parlamentare tedesca per il bilancio è giunta a un accordo per raddoppiare l’indebitamento a quasi 180 miliardi di euro (215 miliardi di dollari) per il prossimo anno, segnando il secondo più grande indebitamento netto dalla fine della seconda guerra mondiale.

“L’alto debito è necessario per portare il nostro paese in sicurezza attraverso la pandemia,” ha detto il parlamentare Eckhardt Rehberg, dei Democratici cristiani della cancelliera Angela Merkel (CDU. “Dobbiamo ancora una volta fare uso della regola di esenzione dal freno al debito”.

La costituzione tedesca limita l’emissione di nuovo debito limitando il deficit del bilancio federale allo 0,35% della produzione economica, tuttavia il governo lo ha sospeso nel 2020 a causa dell’epidemia di Covid-19. Il nuovo debito concordato di 179,82 miliardi di euro per il prossimo anno è quasi il doppio dei 96 miliardi di euro inizialmente concordati.

Anche prima, la Germania ha adottato una serie di misure senza precedenti per aiutare le imprese a combattere la crisi e impedire all’economia di contrarsi.

Il Paese ha anche deciso di estendere il blocco parziale a livello nazionale e di mantenere chiusi ristoranti, bar e strutture di intrattenimento fino al 20 dicembre. Anche gli aiuti finanziari per le attività chiuse saranno estesi, ha affermato il governo tedesco.

“Il nuovo prestito è la cosa giusta da fare. Non puoi risparmiare durante una crisi,” ha detto il legislatore Sven-Christian Kindler.

Inoltre, la Germania ha aumentato la riserva finanziaria per costi quantificabili a 35 miliardi di euro per combattere la pandemia, rispetto al progetto precedente di 15 miliardi.

Il Paese prevedeva una contrazione dell’economia di un 5,9% corretto per il calendario quest’anno e un recupero del 4,4% l’anno prossimo.

Analisi tecnica: DAX in crescita di oltre il 15% a novembre

L’indice DAX è scambiato di oltre il 15% in più a novembre, poiché gli acquirenti tentano di forzare una chiusura superiore a 13.300. Ciò si tradurrebbe nel mese migliore da aprile 2009, quando le azioni si sono riprese dalla crisi finanziaria globale.

Grafico giornaliero dell’Indice DAX (TradingView)

Il prezzo del DAX sta anche testando la resistenza chiave a breve termine a 13.300, nel contesto della linea di tendenza discendente. Sul lato negativo, è probabile che qualsiasi pullback trovi supporto a 12.850 dove viene scambiato il 100-DMA.

In sintesi

La Germania prevede di raddoppiare l’indebitamento che aveva previsto per il prossimo anno a quasi 180 miliardi di euro nel tentativo di aiutare le imprese durante la seconda ondata di COVID-19.