Zoom era uno dei migliori titoli tecnologici nel 2020, ma cosa c’è in serbo per il 2021?

Scritto da: Jayson Derrick
Novembre 30, 2020
  • Zoom rientra tra le migliori aziende tecnologiche del 2020.
  • La piattaforma di comunicazione dell'azienda è diventata uno strumento essenziale quasi dall'oggi al domani.
  • Investitori e analisti stanno iniziando a predirne il futuro non appena saranno disponibili i vaccini.

Mentre il 2020 volge al termine, Zoom Video Communications Inc (NASDAQ: ZM) si è già guadagnata un posto tra i titoli tecnologici più in voga. L’azienda di videocomunicazione ha assistito a un’impennata della domanda quasi dall’oggi al domani dopo che i lockdown per il COVID-19 hanno costretto le aziende a introdurre nuove tecnologie in modo che i lavoratori potessero comunicare tra loro.

Ma un vaccino contro il nuovo coronavirus implica un ritorno a una qualche forma di normalità nella seconda metà del 2021. Pertanto, gli investitori si chiedono se la crescita esponenziale di Zoom nel 2020 si fermerà improvvisamente.

Guadagno azionario del 700% nel 2020

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Le azioni di Zoom sono aumentate di sette volte nel 2020, poiché la società è passata da un’azienda tecnologica in rapida crescita e di nicchia a un prodotto indispensabile per studenti e lavoratori, secondo CNBC.

L’improvvisa crescita della società a marzo è proseguita per tutto l’anno senza segni di rallentamento. La società dovrebbe comunicare i risultati del terzo trimestre nella giornata di oggi e gli analisti si aspettano che i ricavi saranno aumentati del 317% su base annua arrivando a $694 milioni. Anche in attesa del trimestre di fine gennaio, il tasso di crescita dei ricavi di Zoom dovrebbe crescere del 288%, seguito dal 116% nel trimestre successivo, secondo CNBC.

Ecco un riepilogo del rapporto sugli utili del Q2 di Zoom e del rapporto del Q1.

Analista: il fattore “wow” volge al termine

La società di ricerca di Wall Street Elazar Advisors ha dichiarato a novembre che Zoom ha beneficiato di un fattore “wow”, ma l’inevitabile rilascio del vaccino significa “ci saranno venti contrari percettivi” per questo titolo, secondo la CNBC.

Naturalmente, la proposta di valore e il senso di urgenza di Zoom termineranno. Potrebbe non esserci molto che l’azienda possa fare anche dopo un aumento del 700% per mantenere felici gli investitori. Inoltre, giganti tecnologici molto più grandi come Microsoft e Google hanno investito pesantemente nelle loro tecnologie di videoconferenza per sottrarre quote di mercato a Zoom.

Non è la fine di Zoom

Le azioni di Zoom saranno ancora scambiate a 98 volte le entrate e circa 42 volte le vendite in base alle stime del prossimo anno, secondo CNBC. Alcuni investitori potrebbero voler mantenere i livelli attuali e prendere in considerazione l’acquisto a una valutazione inferiore.

Zoom continuerà a trarre vantaggio in qualche modo in una realtà post-COVID dopo che la sua piattaforma tecnologica è diventata una “componente fondamentale del modo in cui le aziende comunicano”, ha detto l’analista di Mizuho Siti Panigrahi in una nota ai clienti.

“La pandemia ha anche aumentato il riconoscimento della sua importanza a lungo termine nel nuovo posto di lavoro normale e post-pandemico che emergerà nei prossimi anni”.