La Sberbank russa prevede di lanciare un servizio per l’acquisto di criptovalute

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Dic 1, 2020
  • La Russia si prepara a implementare le modifiche alla legge sugli asset finanziari digitali.
  • Le modifiche proposte supportano le stablecoin ancorate al rublo e vietano l'uso di altre criptovalute.
  • La banca statale sta anche contemplando il lancio di una stablecoin chiamata Sbercoin.

Sberbank, la più grande banca statale russa, ha in programma di lanciare una piattaforma che consentirà ai suoi circa 96 milioni di clienti di acquistare criptovalute. Un rapporto ha svelato questa notizia il 30 novembre, citando German Gref, amministratore delegato della banca, che per primo ha divulgato queste informazioni durante l’Investor Day. Secondo lui, le modifiche alla legge sugli asset finanziari digitali (DFA) entreranno in vigore nel gennaio 2021, consentendo alla banca di tuffarsi nel nascente settore.

Nel rapporto, Gref ha dichiarato:

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“Dal 1 gennaio entra in vigore la legge, vogliamo portare sul mercato la nostra nuova piattaforma blockchain, che fornirà servizi per l’acquisto di asset finanziari digitali. E lì realizzeremo la possibilità di acquisire strumenti verdi fin dall’inizio”.

Gref ha continuato a notare che Sberbank sta considerando la possibilità di emettere una valuta digitale denominata Sbercoin. Secondo lui, la banca può iniziare a sperimentare questo progetto nel prossimo anno.

Una stablecoin ancorata al rublo

Questa notizia arriva dopo che Sergei Popov, il direttore della Transaction Business Division di Sberbank, ha annunciato per la prima volta che la banca potrebbe emettere un token digitale nell’agosto di quest’anno. Secondo Popov, il token digitale sarà una stablecoin ancorata al valore del rublo russo. Ha aggiunto che la moneta servirà come strumento di regolamento nelle transazioni che coinvolgono altre valute digitali. Popov ha fatto questo annuncio durante una discussione online denominata Digital Financial Assets in Practice.

Spiegando perché Sberbank sta riflettendo sul lancio di una stablecoin ancorata al rublo, Popov ha dichiarato:

“Dal punto di vista della banca è interessante anche per noi. Probabilmente, possiamo emettere sulla base della legge che è stata adottata, un token che possiamo ancorare al rublo, tale stablecoin corrispondente, che può diventare la base, uno strumento per la liquidazione di altri asset finanziari digitali”.

All’epoca, Popov disse che la banca avrebbe deciso in futuro quando emettere tale Sbercoin. Ha aggiunto che la considerazione della banca di sviluppare la moneta si basa sui desideri dei suoi clienti e sull’imminente attuazione delle modifiche alla legge sugli asset finanziari digitali. Sebbene queste modifiche supportino le stablecoin ancorate al rublo, definiscono BTC e altre criptovalute e ne vietano l’uso in Russia come mezzo di pagamento.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro