Calo Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq su base settimanale per l’incertezza su un nuovo stimolo economico

By: Stanko Iliev
Stanko Iliev
Stanko si dedica a fornire agli investitori informazioni rilevanti che possono utilizzare per prendere decisioni di investimento. Ama la… read more.
on Dic 14, 2020
  • Durante la settimana, il Dow Jones si è indebolito -0,57%, l'S&P 500 -0,96% e il Nasdaq -0,69%.
  • Sabato, gli Stati Uniti hanno superato i 16 milioni di casi di coronavirus.
  • La correzione del mercato azionario statunitense potrebbe essere dietro l'angolo.

Gli indici azionari statunitensi si sono indeboliti su base settimanale poiché l’incertezza su nuovi stimoli economici ha intaccato la fiducia. Lo scorso sabato, gli Stati Uniti hanno superato i 16 milioni di casi di coronavirus e il Congresso degli Stati Uniti non è riuscito a concordare un accordo di stimolo nonostante siano entrati in vigore i lockdown regionali.

Il virus è fuori controllo nel Paese e vengono applicati lockdown regionali, rendendo più urgenti gli aiuti fiscali. Per la settimana, il Dow Jones si è indebolito -0,57%, l’S & P 500 -0,96% e il Nasdaq -0,60%, ma tutti e tre gli indici rimangono in un mercato rialzista.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“Mentre la pandemia probabilmente peggiorerà prima di migliorare e potrebbe sorgere volatilità se un accordo di stimolo non riesce a evitare i fallimenti, gli investitori dovrebbero cercare di spostare la liquidità in eccesso in un portafoglio diversificato a livello globale”, ha affermato Tracie McMillion, head of global asset della Wells Fargo.

La notizia positiva è che la Food and Drug Administration ha autorizzato il vaccino contro il coronavirus Pfizer-BioNTech per l’uso di emergenza negli Stati Uniti, che dovrebbe avere un impatto positivo sugli indici azionari statunitensi all’inizio di questa settimana di trading. Qualsiasi notizia positiva sui vaccini e sugli stimoli fiscali sosterrà gli indici azionari statunitensi a breve termine, ma qualsiasi cattiva notizia su pandemia e lockdown potrebbe far crollare questi tre indici.

La mia opinione è che l’attuale rapporto rischio/rendimento non sia adatto per investitori a lungo termine e la correzione del mercato azionario statunitense potrebbe essere dietro l’angolo.

S&P 500 in calo dello 0,96% su base settimanale

Per la settimana, l’S&P 500 (SPX) ha riportato un calo dello 0,96% e ha chiuso a 3.663 punti.

Fonte dei dati: tradingview.com

La linea di tendenza sul grafico sopra rappresenta un livello di supporto stabile, se il prezzo rompe questa linea di tendenza sarebbe un forte segnale di “vendita”, con la strada aperta a 3.400 punti (anche questo è un forte livello di supporto). Finché il prezzo è al di sopra di questa linea di tendenza e di 3.400 punti, l’indice S&P 500 rimane nella zona di “acquisto” e non vi è alcuna indicazione dell’inversione di tendenza.

DJIA in calo dello 0,57% su base settimanale

Per la settimana, il Dow Jones Industrial Average (DJIA) si è indebolito dello 0,57% e ha chiuso a 30.046 punti.

Fonte dei dati: tradingview.com

Il Dow Jones Industrial Average ha rilevato guadagni per due settimane, ma finché il DJIA è superiore a 28.000 punti, questo indice rimane in un mercato rialzista. Le azioni di Walt Disney sono state la spinta più grande al Dow e all’S&P 500, con un aumento del 13,59% lo scorso venerdì, e questo è uno dei motivi per cui questo indice ha chiuso sopra i 30.000 punti.

Nasdaq Composite in calo dello 0,69% su base settimanale

Il Nasdaq Composite (COMP) si è indebolito dello 0,69% su base settimanale e ha chiuso a 12.377 punti.

Fonte dei dati: tradingview.com

Il Nasdaq ha rotto una serie di guadagni di tre settimane, ma finché il prezzo è al di sopra di questa linea di tendenza e di 11.000 punti, questo indice rimane nel mercato rialzista. Se il prezzo supera i 12.800 punti, sarebbe un segnale acquistare il Nasdaq Composite (COMP), avendo la strada aperta a 13.000 punti.

In sintesi

Gli indici azionari statunitensi si sono indeboliti su base settimanale poiché l’incertezza su nuovi stimoli economici ha intaccato la fiducia. Per la settimana, il Dow Jones si è indebolito -0,57%, l’S&P 500 -0,96% e il Nasdaq -0,60%, ma tutti e tre gli indici rimangono in un mercato rialzista.