Bitcoin Cash (BCH) frenato da una forte resistenza

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace… read more.
on Dic 26, 2020
  • Bitcoin Cash ha visto molti tentativi di crescita dopo il crash di metà marzo causato dal COVID-19.
  • Sfortunatamente, la maggior parte di questi tentativi è stata bloccata da piccole resistenze.
  • Nemmeno Bitcoin ha raggiunto un ATH è stato sufficiente per aiutare BCH a superare alcuni dei blocchi più elevati.

Il prezzo del bitcoin ha fatto notizia oggi, 26 dicembre, sul raggiungimento di un nuovo traguardo: un prezzo record di 25.000 dollari. Nel frattempo, Bitcoin Cash non si comporta altrettanto bene. In effetti, la moneta è ancora molto al di sotto del suo massimo da inizio anno di 486 dollari.

Bitcoin Cash nel 2020

Il prezzo di Bitcoin Cash ha mostrato molte promesse all’inizio del 2020, iniziando un forte aumento non appena l’anno era iniziato. In sole tre settimane è passato da 200 a 400 dollari, raddoppiando il suo prezzo in appena 20 giorni. A metà febbraio, la moneta si attestava a 485 dollari, a pochi passi dal segno di 500 dollari.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Sfortunatamente, non ha mai raggiunto quel livello. Quando i rialzisti si sono ritirati per essere sostituiti dagli orsi, BTC è sceso a 314 dollari. Per un attimo sembrava che sarebbe cresciuto di nuovo, ovvero quando il COVID-19 ha fatto sì che il settore crypto seguisse il mercato azionario e precipitasse fino ai minimi da inizio anno.

Bitcoin Cash è sceso a 170 dollari, ma ha iniziato a riprendersi quasi immediatamente. È tornato sopra i 200 dollari in pochi giorni. Tuttavia, ha anche trovato una resistenza a 260 dollari bloccandola. La moneta ha continuato a salire e scendere tra questo livello e 200 dollari per mesi fino a quando non l’ha finalmente superata a fine luglio, solo per essere fermata da una resistenza a 300 dollari.

A settembre, la moneta è scesa ancora una volta a 200 dollari e, dopo essere rimasta giù per un po’, è riuscita a salire a 250 dollari all’inizio di novembre.

BCH fatica a superare i $350

A metà novembre, BCH ha tentato di violare la soglia dei 300 dollari, e ci è riuscito. Tuttavia, ha anche cercato di raggiungere 350 dollari, il che non è andato così bene. Il suo prezzo è stato rifiutato fino a 250 dollari, da dove ha lanciato un altro tentativo di aumento a metà dicembre.

Ancora una volta, ha superato i 300 dollari senza problemi, e ancora una volta è stato rifiutato per 350 dollari, nonostante la breve violazione di questo livello. Questa volta il suo prezzo si è trovato su un supporto a 275 dollari, da dove è salito fino a una resistenza minore a 320 dollari. Questa è l’altezza che è riuscita a raggiungere ieri e in questo momento si trova a 315 dollari, leggermente al di sotto della resistenza.

Sfortunatamente, è chiaro che BCH non condivide lo slancio di Bitcoin, anche se è possibile che lo stesso aumento di Bitcoin abbia permesso a BCH di riprendersi dai suoi rifiuti di prezzo più velocemente di quanto farebbe normalmente.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro