BTC raggiunge $40mila tre giorni dopo un enorme calo

Scritto da: Ilija Rankovic
Gennaio 14, 2021
  • BTC/USD ha raggiunto un massimo di $40,112 oggi quando i ribassisti sono tornati sul mercato.
  • La criptovaluta è riuscita a ottenere guadagni a due cifre e a tirare il mercato al rialzo.
  • La maggior parte degli investitori istituzionali prevede un prezzo di BTC di oltre $100.000 entro la fine del 2021.

BTC è cresciuto nelle ultime 24 ore, registrando guadagni a due cifre e raggiungendo il segno di 40mila dollari solo tre giorni dopo essere tornato a 30mila dollari.

Questo aumento è stato sicuramente una sorpresa in quanto molti analisti hanno chiesto un ritiro sotto i 30,000 dollari, o addirittura hanno affermato che “questa bolla è scoppiata” e ha richiesto un altro ritracciamento dell’85%, che la più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato ha visto dopo le corse al rialzo del 2013 e del 2017.

Analisi fondamentale: Bitcoin è inarrestabile?

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il tentativo fallito di Bitcoin di rompere il massimo storico di 42,000 dollari ha suscitato l’interesse dei ribassisti per la criptovaluta poiché molti analisti hanno chiesto una “bolla che scoppia” una volta che Bitcoin ha iniziato a scendere. Alcuni sono addirittura arrivati a chiamare un ritracciamento dell’85% e un prezzo BTC/USD di 6.000.

C’erano, naturalmente, molti importanti investitori rialzisti che affermavano che Bitcoin che andava a 30mila dollari era solo una correzione del mercato che stava per essere “capovolta” presto. Tyler WInklevoss, co-fondatore dell’exchange Gemini, ha pubblicato un tweet riguardante il movimento dei prezzi più recente, affermando:

“Hanno detto che #Bitcoin è morto lunedì, ma ora è sopra i 37mila. Non ascoltate le chiacchiere, resta concentrato”.

BTC non ha ancora recuperato completamente dalla sua settimana di perdite, poiché è riuscita a perdere l’1,96% su base settimanale. Rispetto ad altre criptovalute, ETH e XRP sono riusciti a perdere rispettivamente il 4,23% e il 17,82% nello stesso periodo.

Anche il predominio di Bitcoin nel settore crypto è aumentato e attualmente si trova al 69% della capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute.

Al momento della redazione, BTC/USD viene scambiato per 39,430 dollari, che rappresenta un guadagno mese su mese del 66,16%.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

Analisi tecnica BTC/USD

BTC ha cercato di recuperare dopo essere sceso ai minimi di 30mila dollari e apparentemente ha trovato supporto all’EMA a 21 giorni. La criptovaluta ha iniziato a spingere verso l’alto una volta che i rialzisti si sono dimostrati abbastanza sicuri da iniziare a comprare quantità maggiori di BTC e il prezzo ha iniziato a salire, raggiungendo i 40,112 dollari. La criptovaluta viene ora scambiata leggermente al di sotto del livello di 40,000 dollari.

Bitcoin si trova ora in un territorio molto pericoloso e instabile, poiché deve affrontare un forte livello di resistenza psicologica di 40,000 dollari e il livello massimo storico di 42,000 dollari. Se guardiamo al ribasso, BTC ha molti forti livelli di supporto, in particolare la media mobile di 21 giorni, la zona intorno a 38,000 dollari e la zona intorno a 34,600 dollari.


Grafico giornaliero BTC/USD

L’RSI di Bitcoin sull’intervallo di tempo giornaliero è rimasto nel territorio di ipercomprato per un tempo molto lungo, ed è sceso al di sotto di esso durante il crash più recente. Tuttavia, il valore dell’oscillatore è di nuovo in aumento, attualmente seduto a 69,66 e puntando verso l’alto.


Grafico a 1 ora BTC/USD

Il time frame orario di BTC mostra l’importanza del time frame di 1 ora, così come le sue medie mobili esponenziali. Bitcoin ha cercato di formare un massimo vicino al segno di 38,000 dollari ad un certo punto, ma il calo è stato rapidamente fermato dall’EMA a 21 ore, che ha scatenato un’altra spinta da parte dei rialzisti. Possiamo anche vedere che l’EMA a 21 ore ha incrociato l’EMA a 50 ore, che è un indicatore rialzista.