Prezzi del cacao: aumento della domanda sufficiente per risolvere i problemi di offerta attuali

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith si sforza di scomporre gli sviluppi complessi in modo che gli investitori possano prendere decisioni più consapevoli. Quando… read more.
on Gen 19, 2021
  • La macinatura dei semi di cacao in Nord America è aumentata del 6,95% nel Q4 del 2020.
  • I coltivatori di cacao in Costa d'Avorio tengono proteste perché le scorte superano le 100.000 tonnellate.
  • I prezzi del cacao sono aumentati dell'1,08% ma hanno trovato resistenza intorno al livello di $2.535.

I futures sul cacao vengono scambiati a circa $2.527, con un aumento dell’1,08%. I prezzi stanno reagendo ai dati rilasciati sull’aumento della macinatura dei semi di cacao in Nord America. I numeri indicano che la domanda di materie prime è aumentata nell’ultimo trimestre. Tuttavia, su un grafico a 4 ore, i prezzi del cacao stanno trovando resistenza intorno al livello di $2.535 mentre le scorte continuano ad accumularsi in Costa d’Avorio.

Prezzi del cacao

Aumentano le scorte di cacao della Costa d’Avorio

Dal lato dell’offerta, i prezzi del cacao stanno reagendo all’aumento delle scorte in Costa d’Avorio. Lunedì, i coltivatori di cacao di questo importante produttore di cacao hanno avviato proteste pacifiche contro la continua carenza di acquirenti di semi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Ci sono oltre 100.000 tonnellate di fave di cacao immagazzinate in cooperative e fattorie all’interno di questo Paese dell’Africa occidentale. L’importo invenduto equivale a circa un terzo della produzione mensile della nazione durante la stagione in corso.

In particolare, la situazione è un circolo vizioso che colpisce tutte le parti interessate, inclusi gli esportatori, le cooperative e gli agricoltori. Secondo gli esportatori di cacao ivoriani, i produttori di cioccolato negli Stati Uniti e in Europa hanno chiesto il rinvio delle consegne ottobre-dicembre al periodo gennaio-marzo.

La riprogrammazione ha comportato minori spedizioni di fave di cacao dal Paese. Nel tentativo di affrontare questa situazione, il Coffee and Cocoa Council si è soffermato sulla registrazione di prodotti aggiuntivi dalle cooperative. Successivamente, le cooperative non hanno più lo spazio oi fondi per acquistare dagli agricoltori.

Oltre all’accumulo di scorte, gli agricoltori protestano anche contro i prezzi inferiori alle promesse. Alla fine dell’anno scorso, i coltivatori di cacao in Ghana e Costa d’Avorio hanno espresso preoccupazione per la riluttanza di alcune aziende di cioccolato a soddisfare il premio stabilito di $400 a tonnellata.

Germain Koffi, leader del gruppo di agricoltori Anaproci, ha indicato che gli acquirenti chiedono alle cooperative di documentare i pagamenti di 1.000 franchi CFA agli agricoltori, ma pagano solo 800 franchi CFA. I prezzi bassi sono stati frustranti per gli agricoltori che vivono in povertà e fanno affidamento esclusivamente sull’impresa per vivere.

La macinatura del cacao aumenta

L’aumento dell’offerta di fave di cacao è stato associato al calo della domanda di cioccolato e altri dolci legati al coronavirus. Tuttavia, dati recenti indicano un aumento della domanda; che è una buona notizia per coloro che desiderano investire in commodities come il cacao.

Nel quarto trimestre del 2020, le macinazioni di cacao del Nord America sono aumentate del 6,95%, raggiungendo le 118.043 tonnellate. I dati rilasciati dalla National Association Pasticceri il 14 gennaio di solito è una misura della domanda. Il rapporto, che si concentra sulle macine negli Stati Uniti, Canada e Messico, comprende 17 stabilimenti di produzione. Tra le società di segnalazione vi sono Nestlé, Mars Wrigley Confectionery e Barry Callebaut.

Lunedi, GEPEX, un’associazione di ivoriani esportatori di cacao, anche rilasciato i dati che indicano che macine avevano lavorato 147.000 tonnellate al 31 dicembre. La cifra è un aumento di 5.000 tonnellate su base annua.

Numeri su rettifiche di fave di cacao in Europa per il Q4 del 2020 sono programmati per essere pubblicato il 20 gennaio. Sarà interessante vedere il livello di domanda della commodity e come i prezzi del cacao reagiranno ai dati.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro