Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq sono saliti poiché gli investitori sono ottimisti sul pacchetto di stimoli

Scritto da: Stanko Iliev
Febbraio 7, 2021
  • Per la settimana, il Dow Jones è cresciuto del 3,89%, l'S&P 500 del 4,65% e il Nasdaq del 6,01%.
  • Gli investitori rimangono ottimisti su un nuovo, ampio pacchetto di stimoli USA.
  • Jared Bernstein ha detto che l'intero consiglio è d'accordo con le dimensioni del piano di stimolo.

Il mercato azionario statunitense è avanzato nella prima settimana di trading di febbraio e i tre principali indici di Wall Street sono aumentati, spinti dall’ottimismo sugli utili societari, dai colloqui di stimolo e dai progressi sull’introduzione dei vaccini. Man mano che più persone vengono vaccinate, le attività economiche inizieranno a riprendersi mentre le ulteriori aspettative di stimolo hanno anche contribuito a migliorare il sentimento del mercato.

L’S&P 500 e il Nasdaq hanno registrato i maggiori guadagni percentuali settimanali dall’inizio di novembre e continuano a muoversi in un mercato rialzista. Secondo le ultime notizie, il Congresso consentirà al piano di stimolo da $1,9 trilioni di Biden di passare senza i voti dei repubblicani.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il pacchetto include oltre $400 miliardi per combattere direttamente la pandemia, $350 miliardi per i governi locali e $1.400 di pagamenti diretti alle persone. “Durante questa pandemia, milioni di americani, non per colpa loro, hanno perso la dignità e il rispetto che derivano da un lavoro e da uno stipendio”, ha detto il presidente Biden.

Jared Bernstein ha affermato che l’intero consiglio è d’accordo con la dimensione del piano di stimolo economico ed è chiaro che c’è bisogno di un’azione urgente e sostenuta. “Il team economico della Casa Bianca è pienamente d’accordo sull’urgenza della necessità di questo piano di salvataggio americano e in completa solidarietà sulla calibrazione di questo piano, che è della grandezza per affrontare le sfide che dobbiamo affrontare”, ha detto Jared Bernstein dal Consiglio dei consulenti economici della Casa Bianca.

Anche gli utili societari positivi hanno contribuito all’ottimismo degli investitori e molte società dell’S&P 500 sono sulla buona strada per registrare una crescita degli utili invece di un calo come inizialmente previsto.

S&P 500 in aumento del 4,65% su base settimanale

Per la settimana, S&P 500 (SPX) ha registrato un aumento del 4,65% e ha chiuso a 3.886 punti.

Fonte dei dati: tradingview.com

Se il prezzo supera i 3.900 punti, sarebbe un segnale di “acquisto” per l’S&P 500, ma se il prezzo scende al di sotto di 3.700 punti, sarebbe un forte segnale di “vendita” con la strada aperta a 3.500 punti.

DJIA in crescita del 3,89% su base settimanale

Il Dow Jones Industrial Average (DJIA) è avanzato del 3,89% per la settimana e ha chiuso a 31.148 punti.

Fonte dei dati: tradingview.com

Se il prezzo supera 31.500 punti, sarebbe un segnale di acquisto per Dow Jones Industrial Average (DJIA) e abbiamo la strada aperta per la resistenza a 32.000. D’altra parte, se il prezzo scende al di sotto di 30.000 punti, sarebbe un segnale di “vendita” fermo e il prossimo obiettivo potrebbe essere di circa 29.500 punti.

Nasdaq Composite in rialzo del 6,01% su base settimanale

Il Nasdaq Composite (COMP) è avanzato del 6,01% su base settimanale e ha chiuso a 13.856 punti.

Fonte dei dati: tradingview.com

Finché il prezzo è al di sopra di questa linea di tendenza e di 13.000 punti, l’indice Nasdaq Composite rimane in un mercato rialzista e non vi è alcuna indicazione di inversione di tendenza.

In sintesi

I tre principali indici di Wall Street sono aumentati nella prima settimana di trading di febbraio poiché gli investitori rimangono ottimisti sull’ampio pacchetto di stimoli USA. Il Dow Jones è salito del 3,89% per la settimana, l’S&P 500 del 4,65%, il Nasdaq 6,01% e tutti e tre gli indici rimangono in un mercato rialzista.