Ad

La provincia pakistana di Khyber Pakhtunkhwa mira al mining di criptovalute

Di:
su Mar 19, 2021
Listen
  • Secondo Zia Ullah Bangash, la provincia ha lanciato il progetto per il crescente interesse degli investitori.
  • Sebbene il Pakistan non abbia chiare chiare norme, i cittadini usano le criptovalute ugualmente.
  • Bangash ritiene che il coinvolgimento del governo aiuterebbe a ridurre al minimo le frodi.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Khyber Pakhtunkhwa, una provincia del Pakistan, si sta preparando a creare un progetto pilota di due farm di crypto mining alimentate dall’energia idroelettrica. Un rapporto ha svelato questa notizia il 18 marzo, citando un ministro che supervisiona un comitato di crypto policy del governo di recente sviluppo. Secondo quanto riferito, questo programma pilota mira a testare la fattibilità di attingere al mercato criptato rialzista. Tuttavia, il ministro non ha rivelato il costo per completare lo sviluppo di questo progetto.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

Presumibilmente, il Pakistan ha creato un comitato federale per elaborare nuove politiche crypto. Al momento, il trading e il mining di criptovalute funzionano in un’area grigia legale nel Paese. Pertanto, il comitato dovrebbe lavorare rapidamente per offrire chiari approfondimenti normativi prima che la provincia apra ufficialmente le miniere agli investitori.

Le crypto continuano a prosperare in Pakistan nonostante l’incertezza giuridica

Copy link to section

Secondo il consigliere del governo provinciale su scienza e tecnologia, Zia Ullah Bangash, l’incertezza giuridica, riguardo al mining e al trading di criptovalute, non ha impedito ai cittadini pakistani di tentare di ottenere una quota del settore crypto. Ha aggiunto che il governo è l’unico escluso, visto che i pakistani stanno attualmente commerciando e estraendo criptovalute e realizzando profitti dal settore nascente. Bangash ha continuato a notare che lui e il suo team sperano di portare il governo al passo con le criptovalute per prevenire episodi di frode online, tra le altre truffe legate alle criptovalute.

Mostrando quanto sia seria la provincia riguardo alle criptovalute, il 17 marzo il Comitato consultivo per le criptovalute di Khyber Pakhtunkhwa ha tenuto una riunione per consultarsi con le parti interessate e gli esperti di criptovaluta per garantire il successo del progetto. Durante l’incontro, i membri del comitato hanno deciso che sarebbe stato saggio creare sottocomitati per affrontare meglio i vari associati alla blockchain e agli spazi crypto.

Secondo un tweet di Bangash, il comitato consultivo ha deciso di formare tre sottocomitati. Si tratta di un comitato blockchain, un comitato tecnico e un comitato di coordinamento. Secondo quanto riferito, il comitato blockchain esaminerà le questioni tecniche mentre il comitato di coordinamento discuterà le politiche con le parti interessate, la State Bank of Pakistan (SBP), il Federal Bureau of Revenue (FBR), nonché altre agenzie pertinenti.

Pakistan Blockchain Crypto