Il settore petrolifero malese contribuirà economicamente alla vaccinazione COVID-19

Scritto da: Jayson Derrick
Aprile 23, 2021
  • Il governo della Malesia accederà ai fondi del settore petrolifero per finanziare la vaccinazione.
  • La misura di emergenza spenderà l'equivalente di £3,05 miliardi per i vaccini COVID-19.
  • Alcuni esperti si aspettano una lenta distribuzione dei vaccini in tutta l'Asia fino al 2024.

Il governo malese ha riferito mercoledì che il settore petrolifero del Paese contribuirà a finanziare la vaccinazione contro il COVID-19 a livello nazionale. Il governo, sotto la guida del primo ministro Muhyiddin Yassin, deve affrontare la pressione dei leader dell’opposizione e delle industrie private a causa di una lenta introduzione del vaccino rispetto alle nazioni limitrofe.

La Malesia approva una nuova ordinanza di emergenza

La Malesia ha approvato una nuova ordinanza di emergenza che consente al governo di attingere a fondi fiduciari sostenuti dal petrolio per finanziare l’acquisto e la distribuzione dei vaccini COVID-19. La misura di emergenza darà al governo accesso immediato a 17,4 miliardi di RM (3,05 miliardi di sterline) di nuovi fondi. Questa cifra si aggiunge ai circa 526 milioni di sterline stanziati per i vaccini nel bilancio 2021 del governo.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

La maggior parte del fondo fiduciario della Malesia è sostenuta da Petronas, il gigante del petrolio e del gas interamente di proprietà del governo.

Alla data di lunedì, solo 757.547 persone in Malesia hanno ricevuto almeno una dose di vaccino COVID-19. È giustificato un aumento degli sforzi di vaccinazione in quanto il Paese ha il terzo tasso di contagio più alto nella regione dietro l’Indonesia e le Filippine.

Petronas è un titano dell’industria

Petronas è classificata tra le più grandi società di Fortune Global 500. Il Financial Times l’ha definita una delle più influenti compagnie nazionali e di petrolio e gas di proprietà statale al di fuori dell’OCSE.

Parte del profitto di Petronas è già incanalato al governo attraverso un dividendo annuale.

Tuttavia, la recente mossa di Yassin è stata criticata dai membri del partito di opposizione. Il deputato di Kuching Kelvin Yii ha affermato che il governo sta accedendo al denaro riservato alle generazioni future e questo è la prova di una scarsa risposta nell’affrontare la pandemia globale.

“Quindi, il fatto che il governo debba attingere a fondi riservati alle generazioni future mostra il fallimento (del governo) nel gestire il nostro Paese durante questa crisi”, ha dichiarato Yii. “Non solo l’incapacità di gestire la diffusione del Covid-19, ma anche l’incapacità di elevare la nostra economia oltre a mettere a repentaglio il futuro delle nostre prossime generazioni”.

Altri funzionari governativi hanno notato che la Malesia non ha dovuto ricorrere all’estrazione di fondi di emergenza dal settore petrolifero durante la crisi economica del 1998 e del 2008.

Il governo deve anche affrontare le critiche dei leader del settore che notano che la lenta introduzione del vaccino nella nazione sta diminuendo la probabilità di una rapida ripresa economica nella regione del Pacifico asiatico.

Il direttore generale dell’Associazione dell’Asia Pacific Airlines, Subhas Menon, ha affermato che la Malesia e la più ampia regione asiatica potrebbero non vedere un aumento del numero di vaccinazioni fino al 2024.