Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq in un mercato rialzista in attesa del rapporto sui salari non agricoli

By: Stanko Iliev
Stanko Iliev
Stanko si dedica a fornire agli investitori informazioni rilevanti che possono utilizzare per prendere decisioni di investimento. Ama la… read more.
on Mag 3, 2021
  • In settimana, il Dow Jones si è indebolito -0,5%, l'S&P 500 è rimasto invariato e il Nasdaq ha perso -0,4%.
  • Gli Stati Uniti pubblicheranno venerdì il rapporto sui salari non agricoli.
  • L'economia statunitense continua a riprendersi dalla pandemia.

I tre principali indici di Wall Street sono rimasti sotto pressione venerdì, anche se le società a capitalizzazione elevata hanno registrato principalmente utili elevati nel primo trimestre. Il Dow Jones e il Nasdaq si sono indeboliti su base settimanale mentre l’S&P 500 è rimasto pressoché invariato.

Amazon, Apple, Alphabet e altre società legate alla tecnologia hanno riportato risultati del primo trimestre migliori del previsto, ma le loro azioni si sono indebolite.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“C’è la sensazione che forse il prossimo trimestre sia particolarmente buono, e andremo a rinnovarci puntando sulle azioni del Nasdaq e le azioni Big Tech che hanno beneficiato della pandemia”, ha spiegato Jack Ablin, chief investment officer presso Cresset Wealth Advisors a Palm Beach, Florida.

Gli Stati Uniti hanno riportato la prima stima del prodotto interno lordo per il primo trimestre e, secondo questa stima, l’economia è cresciuta del 6,4% rispetto al 6,1% previsto. Il capo della Fed Jerome Powell ha detto ancora una volta che il Paese ha ancora più di otto milioni di posti di lavoro da recuperare per tornare ai livelli pre-pandemia.

Anche se l’economia statunitense continua a riprendersi dalla pandemia, il programma di stimolo rimarrebbe in vigore. L’indice di fiducia dei consumatori CB degli Stati Uniti ha ampiamente superato le aspettative del mercato ed è balzato a 121,7 in aprile dai 109 di marzo.

Anche il mercato del lavoro mostra segnali di ripresa: le richieste di disoccupazione settimanali sono arrivate a 553.000, che è vicino al livello più basso dall’inizio della pandemia. I politici statunitensi hanno affermato di aspettarsi un aumento dell’inflazione, mentre Lindsey Piegza, capo economista di Stifel, ha affermato che la FED potrebbe potenzialmente consentire al tasso di inflazione di avvicinarsi al 3%.

Gli Stati Uniti pubblicheranno venerdì il rapporto sui salari non agricoli, e questo sarà uno degli eventi principali della prossima settimana. L’economia statunitense dovrebbe aver aggiunto 926.000 nuovi posti di lavoro ad aprile, mentre il tasso di disoccupazione dovrebbe ridursi al 5,8% dal 6% di marzo.

S&P 500 quasi invariato su base settimanale

L’S&P 500 (SPX) ha chiuso la settimana a 4.181 punti e per ora non vi è alcun rischio di un’inversione di tendenza positiva.

Fonte dei dati: tradingview.com

Se il prezzo scende al di sotto di 4.000 punti, sarebbe un forte segnale di “vendita” con la strada aperta a 3.900 o addirittura 3.800 punti.

DJIA in calo del -0,5% su base settimanale

Il Dow Jones Industrial Average (DJIA) si è indebolito del -0,5% per la settimana e ha chiuso a 33.874 punti.

Fonte dei dati: tradingview.com

Il Dow Jones Industrial Average continua a essere scambiato vicino a livelli record, ma se il prezzo scende al di sotto di 33.000 punti, sarebbe un forte segnale di “vendita” e il prossimo obiettivo potrebbe essere di circa 32.000 punti.

Nasdaq Composite in calo del -0,25% su base settimanale

Nonostante i risultati impressionanti di Apple, Amazon, Alphabet e Microsoft, il Nasdaq Composite (COMP) ha perso -0,4% su base settimanale e ha chiuso a 13.962 punti.

Fonte dei dati: tradingview.com

Se il prezzo scende al di sotto del livello di 13.500 punti, sarebbe un forte segnale di “vendita” e il prossimo obiettivo potrebbe essere a 13.000 punti.

In sintesi

Anche se le società a grande capitalizzazione hanno registrato principalmente utili solidi nel primo trimestre, il Dow Jones e il Nasdaq si sono indeboliti su base settimanale, mentre l’S&P 500 è rimasto pressoché invariato. Gli Stati Uniti pubblicheranno venerdì il rapporto sui salari non agricoli (NFP) e sarà uno degli eventi principali della prossima settimana.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro