Il DOJ e l’IRS degli USA indagano su Binance per informazioni sul riciclaggio di denaro

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed trovare gioia… read more.
on Mag 14, 2021
  • Secondo la portavoce di Binance, l'azienda si impegna a rimanere conforme collaborando con le autorità.
  • Il CEO di Binance, CZ afferma che l'exchange utilizza una tecnologia avanzata per bloccare gli americani.
  • La notizia arriva dopo che DarkSide ha violato Colonial Pipeline e ha chiesto un riscatto di £3,56 milioni.

Binance, l’impotante exchange di criptovalute, è indagato dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DOJ) e dall’Internal Revenue Service (IRS). Un rapporto ha svelato questa notizia il 13 maggio, citando persone a conoscenza della questione. Secondo quanto riferito, questa indagine ha portato alcuni agenti fiscali a cercare informazioni sul riciclaggio di denaro sporco da persone che hanno familiarità con le operazioni interne di Binance.

Secondo il rapporto, le persone che hanno rivelato queste informazioni hanno chiesto di rimanere anonime, poiché l’indagine è riservata. Sebbene la società sia riuscita a operare al di fuori dell’ambito normativo del governo sin dal suo lancio nel 2017, la portavoce di Binance, Jessica Jung, ha affermato che l’azienda prende sul serio gli obblighi legali. Ha aggiunto che la società si impegna con le autorità di regolamentazione e le forze dell’ordine per offrire informazioni che la aiutano a rimanere conforme.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Jung ha continuato evidenziando:

Abbiamo lavorato duramente per creare un solido programma di conformità che incorpori i principi e gli strumenti antiriciclaggio utilizzati dalle istituzioni finanziarie per rilevare e affrontare attività sospette.

Secondo il CEO dell’exchange, Changpeng Zhao, Binance segue da vicino le regole statunitensi e non consente agli americani di accedere al suo sito. Ha aggiunto che l’exchange utilizza una tecnologia avanzata per analizzare le transazioni, rendendo così molto più facile individuare il riciclaggio di denaro o qualsiasi altra attività illegale.

Il governo degli USA continua a dirsi preoccupato per le criptovalute

Le autorità statunitensi continuano a esprimere preoccupazioni su come le criptovalute vengono utilizzate per finanziare o facilitare attività criminali. Si va dal furto e dal commercio di droga al finanziamento del terrorismo. A parte questo, il governo degli Stati Uniti ha scoperto che gli americani che hanno approfittato del forte aumento delle criptovalute non hanno pagato le tasse. A tal fine, le autorità competenti hanno svolto un ruolo significativo nell’impedire l’adozione mainstream del settore nascente, anche se gli investitori istituzionali continuano ad affollare le criptovalute.

Sebbene non sia chiaro cosa abbia spinto il DOJ e l’IRS a indagare su Binance, un precedente rapporto della società di analisi blockchain Chainalysis potrebbe suggerire qualcosa. Secondo il post del blog, Binance ha ricevuto la maggior parte dei Bitcoin illeciti (BTC) nel 2019 nonostante fosse soggetto alle normative KYC. Sebbene il tasso di criminalità legata alle criptovalute sia diminuito in modo significativo da allora, i pochi incidenti continuano a preoccupare i watchdog finanziari.

Ad esempio, un gruppo di hacker noto come DarkSide ha orchestrato un attacco ransomware a Colonial Pipeline che ha causato carenza di carburante negli Stati Uniti orientali. Per ottenere il controllo delle sue quattro pipeline, chiuse dagli aggressori, la società ha dovuto separarsi da 3,56 milioni di sterline in criptovalute non rintracciabili.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro