USD/CAD vicina al supporto chiave con l’aumento dei timori per l’iperinflazione del Canada

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Mag 20, 2021
  • L'USD/CAD è sotto forte pressione dopo i forti dati sull'inflazione canadese.
  • L'inflazione al consumo principale è aumentata del 3,4% a causa dell'aumento dei prezzi del petrolio.
  • I verbali del FOMC hanno mostrato che i funzionari della Fed stanno pensando di inasprire.

La coppia USD/CAD si sta avvicinando al livello più basso da settembre 2017, poiché i trader riflettono sui forti dati sull’inflazione al consumo canadese e sui verbali relativamente rigidi del FOMC. La coppia viene scambiata a 1,2112, che è leggermente al di sopra del minimo di questo mese di 1,2013.

Inflazione in Canada

Ci sono preoccupazioni per l’iperinflazione in Canada. In una dichiarazione di ieri, l’agenzia di statistica del Paese ha affermato che i prezzi al consumo sono aumentati ad aprile mentre la ripresa è continuata. Precisamente, il CPI principale è aumentato dello 0,5% ad aprile su base mensile. Ciò ha portato a un aumento su base annua del 3,4%, il livello più alto in quasi un decennio. La cifra era superiore alla stima mediana del 3,2% e al precedente aumento del 3,2%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Nello stesso periodo, il CPI core che esclude la volatilità dei prezzi di cibo ed energia, è aumentato dello 0,5% e del 2,3% su base annua. Secondo le statistiche canadesi, questo aumento è dovuto principalmente ai costi energetici. I prezzi della benzina sono aumentati del 62,5% su base annua poiché il prezzo del petrolio greggio si avvicina al livello più alto degli ultimi anni.

Anche prezzi di altre commodities come il legname e il rame sono aumentati di recente. Ciò ha reso molti prodotti come l’alloggio più costosi. Più tardi giovedì, l’USD/CAD reagirà a una dichiarazione di Tiff Macklem, il governatore della BOC.

La coppia USD/CAD sta reagendo anche a una dichiarazione relativamente aggressiva della Federal Reserve. I verbali della riunione di aprile della banca hanno mostrato che alcuni membri hanno iniziato a parlare di inasprimento futuro. Questo era diverso dalle riunioni precedenti, quando i funzionari insistevano sullo status quo. In particolare, questo incontro è avvenuto prima dei deboli dati sui salari non agricoli e dei forti numeri di inflazione al consumo.

Giovedì, l’USD/CAD reagirà ai nuovi numeri iniziali e continui di richieste di sussidio di disoccupazione dagli Stati Uniti. Gli analisti si aspettano che i dati mostrino che il numero di richieste di risarcimento ha continuato a diminuire mentre il mercato del lavoro si restringe.

Prospettive tecniche USD/CAD

USD/CAD
Grafico tecnico USD/CAD

Il grafico settimanale mostra che la coppia USD/CAD è stata sotto forte pressione negli ultimi mesi. È diminuito di oltre l’8% dal suo punto più alto nel 2020. La coppia è anche scesa al di sotto delle medie mobili a 25 e 50 giorni. In particolare, la coppia sta tentando di muoversi al di sotto dell’importante livello di supporto a 1,2056, che era il livello più basso il 14 settembre. Pertanto, la coppia probabilmente avrà un pullback e poi scenderà al di sotto di questo supporto nel breve termine.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro