PSTH di Bill Ackman si ritira da un accordo per una quota del 10% in Universal Music

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Lug 19, 2021
  • Bill Ackman ora acquisterà una quota del 10% nella società musicale tramite il suo principale hedge fund.
  • Gli azionisti di Vivendi hanno votato a favore della quotazione in borsa di Universal Music a settembre.
  • A "Squawk Box" della CNBC, Ackman incolpa le recenti preoccupazioni della SEC per aver ucciso l'accordo.

Oggi, Pershing Square Tontine Holdings (NYSE: PSTH) di Bill Ackman si è ritirata da un accordo per ottenere una quota del 10% nell’Universal Music Group di Vivendi. L’investitore miliardario ora acquisterà una quota del 10% nella società musicale tramite il suo principale fondo speculativo invece della società di assegno in bianco.

La notizia arriva poco dopo che gli azionisti di Vivendi hanno votato a favore di rendere pubblica la Universal Music a settembre. L’UMG del gruppo mediatico francese gestisce star importanti come Lady Gaga e Taylor Swift.

Le osservazioni di Bill Ackman a “Squawk Box” della CNBC

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

A “Squawk Box” della CNBC, Ackman ha affermato che il consiglio ha deciso all’unanimità di ritirarsi dall’accordo a causa delle recenti preoccupazioni della SEC che avrebbero potuto potenzialmente bloccarlo.

Inizialmente, il regolatore aveva obiettato che la nuova entità, dopo il completamento dell’operazione PSTH/UMG, sarebbe diventata una società di investimento. La SPAC di Ackman ha affrontato le preoccupazioni modificando la struttura dell’accordo per garantire che avrebbe conferito le azioni acquisite a un trust.

“Negli ultimi giorni, tuttavia, la SEC ha nuovamente sollevato la preoccupazione che avrei chiamato un killer, poiché hanno affermato, a loro avviso, che la transazione non rispettava le regole SPAC del New York Stock Exchange. Ora abbiamo 18 mesi per trovare un’altra transazione, e quella sarà una fusione più convenzionale”, ha aggiunto Ackman nella sua intervista con CNBC.

Ackman ha esortato gli azionisti a lamentarsi

Ackman ha espresso disappunto per le obiezioni della SEC che ha affermato essere un “pugnale nel cuore della transazione” e ha esortato gli azionisti di Pershing Square Tontine Holdings a lamentarsi direttamente con l’autorità di regolamentazione.

Gli azionisti di PSTH, tuttavia, hanno anche risposto negativamente alla complessità e alla struttura dell’operazione UMG, con azioni in calo di circa il 18% dall’annuncio dell’operazione. Le azioni PSTH sono diminuite di circa il 30% da inizio anno.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro