Kristin Smith vede una più rapida adozione di Bitcoin nei Paesi in via di sviluppo

By: Ali Raza
Ali Raza
Ali svolge un ruolo chiave nel team di notizie sulle criptovalute. Ama viaggiare nel tempo libero e gli piace… read more.
on Lug 22, 2021
  • Kristin Smith afferma che il mondo in via di sviluppo vedrà un'adozione di pagamenti crypto più rapida.
  • Ha detto che le crypto possono fungere da copertura contro l'inflazione a causa della loro offerta limitata.
  • Smith ha affermato che diverse caratteristiche delle criptovalute le rendono attraenti per gli investitori.

Il direttore esecutivo della Blockchain Association, Kristin Smith, parlando con CNBC, ha affermato che il mondo in via di sviluppo potrebbe vedere un’adozione di pagamenti crypto più rapida rispetto al mondo sviluppato.

Ha sostenuto che il mondo sviluppato ha già stabilito sistemi di pagamento, quindi non sembrano avere fretta di adottare soluzioni di pagamento crypto.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Tuttavia, ha sottolineato che per i Paesi in via di sviluppo in cui un sistema di pagamento più veloce è ancora un problema, potrebbero probabilmente abbracciare più velocemente le soluzioni di pagamento in criptovalute.

Le qualità di Bitcoin lo rendono attraente per gli investitori

Le persone possono passare ai pagamenti crypto poiché il metodo sembra più sicuro e veloce rispetto ad altre opzioni che hanno. Di conseguenza, può esserci un’adozione più rapida di diversi sistemi di pagamento nei Paesi in via di sviluppo, dove c’è molta necessità di tali sistemi.

Smith ha anche notato che Bitcoin (BTC/USD) e altre criptovalute sono attraenti per gli investitori a causa delle loro qualità sottostanti. Ha dichiarato che anche se confrontato con l’oro, Bitcoin è un investimento molto più semplice perché può essere facilmente spostato. Inoltre, l’utente può avere self custody dei propri investimenti in Bitcoin, se lo desidera. Con tutte queste qualità, Bitcoin è diventato sempre più importante per gli investitori, ha aggiunto Smith.

Ha detto che c’è un facile accesso a diverse piattaforme fintech negli Stati Uniti e in altre regioni sviluppate. Tuttavia, una tale pletora di opzioni non è ancora disponibile nei Paesi in via di sviluppo. Di conseguenza, c’è una migliore opportunità per i pagamenti in Bitcoin e crypto in quelle regioni.

Come copertura contro l’inflazione

Mentre si parla di criptovalute come un fabbro di siepe dell’inflazione, molte criptovalute possono servire a tale scopo.

Ha detto che molti di loro hanno un numero limitato di accessi crypto, con Bitcoin che ha 21 milioni in circolazione come esempio perfetto.

Il fatto che ci sia un numero limitato di forniture per queste criptovalute, lo rende una copertura adeguata contro le valute legali che non hanno un livello fisso di offerta.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro