Prezzo del caffè ipercomprato per i problemi meteorologici del Brasile

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith si sforza di scomporre gli sviluppi complessi in modo che gli investitori possano prendere decisioni più consapevoli. Quando… read more.
on Lug 27, 2021
  • Il prezzo del caffè ha raggiunto un massimo intraday di 215,05, il livello più alto da ottobre 2014.
  • Il rialzo è dovuto alle temperature estremamente basse in Brasile che hanno danneggiato le piante di caffè.
  • Le probabilità di un ritorno di La Nina sono piuttosto alte e questo ha ulteriormente aumentato i prezzi.

Il prezzo del caffè è salito al suo livello più alto in quasi sette anni come reazione alle temperature estremamente basse registrate in Brasile. Il Paese sudamericano è il primo produttore di caffè al mondo. Esporta circa il 16% della bevanda consumata a livello globale, con Arabica che rappresenta circa il 70% delle spedizioni. Pertanto, i fattori che incidono sulla sua produzione tendono a influenzare i prezzi a livello globale.

Prezzi del caffè

Il maltempo del Brasile

La scorsa settimana, le temperature nelle principali aree di coltivazione del caffè all’interno della nazione sono scese sotto i 32° Fahrenheit, una condizione che è durata per ore. La parte meridionale del Minas Gerais ha vissuto il periodo più freddo dal 1994.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo i meteorologi, questa settimana è prevista una situazione simile. Il gelo rischia di bruciare rami e foglie, riducendo così le prospettive di produzione per il prossimo anno. Ciò è particolarmente scoraggiante poiché il raccolto è attualmente nel suo ciclo biennale e gli agricoltori si aspettavano un raccolto eccezionale nella prossima stagione.

In particolare, le basse temperature sono la seconda disgrazia a colpire i coltivatori di caffè del Brasile dopo la prolungata siccità all’inizio dell’anno. Inoltre, l’US Climate Prediction Center ha indicato la possibilità del ritorno di La Nina nei prossimi mesi. L’andamento climatico tende a ritardare le precipitazioni nella zona.

Il prezzo del caffè è stato ulteriormente potenziato dalla crescente domanda. Con la riapertura delle economie, sempre più amanti del caffè frequentano hotel, caffetterie e altri stabilimenti per godersi la bevanda. Questa tendenza è in miglioramento rispetto allo scorso anno, quando le misure di lockdown attuate in diverse parti del mondo scoraggiavano i consumatori dal frequentare i ristoranti.

Prospettive tecniche sul prezzo del caffè

Il prezzo del caffè è scambiato al livello più alto da ottobre 2014. Il contratto future sul caffè C, che è il punto di riferimento per il caffè Arabica globale, ha raggiunto un massimo intraday di 215,05 prima di scendere. Al momento, è aumentato del 9,95% a 207,80. Dall’inizio di luglio, è aumentato di circa il 34,60%. In un contesto più ampio, è cresciuto di circa il 65,5% dall’inizio dell’anno in corso.

Su un grafico giornaliero, il prezzo del caffè è al di sopra delle medie mobili esponenziali a 25 e 50 giorni. Con un RSI di 78, è nel territorio dell’ipercomprato. A breve termine, mi aspetto un ritiro correttivo anche se le prospettive rialziste rimangono. È probabile che la soft commodity subirà un calo di prezzo per trovare supporto lungo il livello psicologico di 200. Una mossa al di sotto di quel livello farà sì che i ribassisti guardino al livello di supporto inferiore di 195,45 prima che i rialzisti raccolgano lo slancio sufficiente per farlo salire di nuovo.

Prezzi del caffè
Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro