DXY: indice del dollaro USA destinato a risalire per il tapering

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Ago 13, 2021
  • L'indice del dollaro USA è sceso dopo gli ultimi dati sull'inflazione USA.
  • Il CPI principale e il PPI erano migliori delle stime mediane.
  • La Fed dovrebbe parlare di tapering a settembre.

L’indice del dollaro USA (DXY) è rimasto in un intervallo ristretto poiché gli investitori riflettono sui dati contrastanti sull’inflazione dei consumatori e dei produttori statunitensi e sul discorso della Fed abbastanza rigido. L’indice viene scambiato a $92,95, leggermente al di sotto del massimo di questa settimana di $93,15.

Inflazione USA e discorso sul tapering della Fed

Il catalizzatore principale per l’indice DXY di questa settimana sono stati i dati sull’inflazione al consumo negli Stati Uniti. Mercoledì, i dati pubblicati dal Bureau of Labor Statistics (BLS) hanno mostrato che l’indice dei prezzi al consumo principale è aumentato del 5,4% a luglio. Questo era il punto in cui si trovava a luglio ed era il livello più alto dal 2008.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il CPI core è leggermente diminuito dal 4,5% di luglio al 4,3% di giugno. Tuttavia, uno sguardo più attento mostra che l’inflazione negli Stati Uniti si sta attenuando. Dopotutto, i numeri mese su mese sono diminuiti a luglio.

Nel frattempo, l’indice del dollaro USA ha reagito anche al forte indice dei prezzi alla produzione (PPI) pubblicato giovedì. I dati hanno mostrato che il core PPI è aumentato dell’1,0% su base mensile. Questo è stato leggermente superiore alla stima mediana dello 0,5%. È cresciuto del 6,2% su base annua. Il PPI è aumentato del 7,8% a luglio.

Ulteriori dati hanno mostrato che le richieste di disoccupazione iniziali negli Stati Uniti sono diminuite a 375.000 la scorsa settimana da 387.000 della settimana precedente. Nello stesso periodo i sinistri in corso sono diminuiti da 2,98 milioni a 2,866 milioni.

Pertanto, è in questo contesto che diversi membri della Federal Reserve sono sembrati aggressivi questa settimana. In un’intervista rilasciata giovedì al Financial Times, Mary Daly ha affermato che la banca prenderà in considerazione la riduzione degli acquisti di asset entro la fine dell’anno.

Lo stesso sentimento è stato condiviso da Richard Kaplan, il presidente della Fed di Dallas. In una dichiarazione, ha affermato che la Fed probabilmente svelerà un piano a settembre. Un sondaggio di Reuters ha anche mostrato che più analisti si aspettano che la banca sveli il suo piano di tapering a settembre.

Previsioni tecniche sull’indice del dollaro USA

US dollar index

Il grafico a quattro ore mostra che l’indice del dollaro USA è leggermente diminuito, di recente. Questo ritiro è notevole considerando che è avvenuto dopo che l’indice è arrivato a toccare una resistenza chiave a $93,15. Come tale, fa parte della formazione della parte del pattern cup and handle.

Il DXY rimane anche al di sopra delle medie mobili a 25 e 50 giorni, il che è un modello rialzista. Pertanto, c’è la possibilità che salga di nuovo a causa dei discorsi sul tapering.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro