Il co-fondatore di PayPal, Peter Thiel, ha sottoinvestito in Bitcoin

By: Jinia Shawdagor
Jinia Shawdagor
Jinia è un'appassionata di criptovalute e blockchain con sede in Svezia. Ama tutto ciò che è positivo, viaggiare ed… read more.
on Ott 21, 2021
  • Thiel: ha investito poco in BTC perché pensava che l'acquisto della moneta fosse un segreto.
  • BTC che stabilisce un nuovo record, Thiel crede che ci sia la possibilità di investire nella moneta.
  • Il miliardario ritiene che l'aumento del prezzo di BTC indichi instabilità nel sistema politico.

Peter Thiel, il co-fondatore di PayPal e Palantir, ha rivelato di non aver investito abbastanza in Bitcoin (BTC/USD).

Ha condiviso i suoi rimpianti parlando durante un evento serale a Miami il 20 ottobre, affermando che si sente come se avesse investito poco nella criptovaluta di punta. I suoi commenti sono arrivati dopo che BTC è aumentato fissando un nuovo record storico a 66.930,39 dollari (48,490.73 sterline).

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo quanto riferito, Thiel ha esitato a investire in BTC perché era un segreto noto a tutti. Tuttavia, l’aumento stratosferico di BTC lo ha portato a chiedersi se sarebbe salito ancora più in alto.

Ha aggiunto che il trucco per realizzare profitti dopo aver investito in BTC sta reggendo, aggiungendo che le prestazioni della moneta mostrano che è ancora abbastanza segreto.

Ha promosso le criptovalute, dicendo che si allineano con la sua filosofia politica, visto che spingono per il decentramento. Ha poi colpito l’intelligenza artificiale (AI), in particolare la forma di sorveglianza a bassa tecnologia, che è essenzialmente comunista per natura.

La performance di BTC mostra instabilità nel sistema politico

Parlando lunedì a un evento separato ospitato dal gruppo di diritto conservatore Federalist Society, Thiel ha affermato che l’aumento del prezzo di BTC è un chiaro indicatore dell’instabilità del sistema politico.

Sebbene non sostenga che nessuno acquisti BTC a oltre 60.000,00 dollari (43.469,70 sterline) per token, ha affermato Thiel,

Ma sicuramente il fatto che sia a 60.000 dollari è un segno estremamente promettente. È il canarino nella miniera di carbone. È il mercato più onesto che abbiamo nel Paese e ci dice che questo decrepito… regime sta per esplodere.

Questa notizia arriva dopo che Thiel ha parlato durante un evento virtuale per il seminario conservatore di Nixon ad aprile, descrivendosi come un massimalista pro-crypto e pro-Bitcoin.

All’epoca, ha anche detto che si chiedeva se BTC facesse parte dell’arma finanziaria cinese contro il dollaro USA. Ha sostenuto che BTC era più adatto come valuta di riserva funzionale rispetto all’e-CNY cinese, che ha liquidato come un dispositivo di misurazione totalitario.

Il supporto di Thiel per BTC arriva dopo che altri miliardari, tra cui Elon Musk di Tesla e Jack Dorsey di Twitter, hanno annunciato il supporto per la principale criptovaluta per capitalizzazione di mercato.

BTC crolla dopo aver raggiunto un nuovo record massimo

Sebbene BTC sia stato in una fase rialzista dall’inizio del mese, ha iniziato a ripercorrere questa crescita subito dopo aver raggiunto il picco sopra 66.000,00 dollari (47.814,69 sterline). Al momento della stesura di questo articolo, la moneta viene scambiata a 63,165,54 dollari (45,759.33 sterline) dopo aver perso il 5,20% nelle ultime 24 ore.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money