Il PIL degli USA è sceso dell’1,4% su base annua

Di:
su Apr 28, 2022
  • Il PIL degli Stati Uniti è sceso su base annua dell'1,4% nel Q1 del 2022.
  • Jim Cramer, afferma che il presidente della Fed può ancora affrontare un atterraggio morbido.
  • Ian Shepherdson di Pantheon Macroeconomics non vede una recessione in vista.

Il prodotto interno lordo è sceso a un ritmo annualizzato dell’1,4% nel primo trimestre del 2022, ha riferito giovedì il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. Ciò rispetto a una crescita prevista di circa l’1,0%.

Jim Cramer: l’atterraggio morbido è possibile

Tradizionalmente, la recessione è definita come due trimestri successivi di calo del PIL. Tuttavia, l’influente investitore Jim Cramer è convinto che la banca centrale statunitense possa gestire un atterraggio morbido. Durante “Squawk on the Street” della CNBC, ha detto:

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Tutti pensano che l’inflazione sia troppo imminente e pochissime persone pensano che Jerome Powell possa affrontare un atterraggio morbido, ma io penso che possa. Ma la Fed non può rilassarsi. Le compagnie stamattina e ieri sera, tutte tranne due, hanno mostrato numeri mi piacciono molto.

Il giorno prima, Jim Paulsen di Leuthold Group ha anche affermato che l’inflazione statunitense ha probabilmente raggiunto il picco e che vedremo un atterraggio morbido in vista.

Ian Shepherdson: non stiamo andando in recessione

Nonostante le pressioni inflazionistiche, la spesa al consumo è rimasta resiliente, con un aumento del 2,7% nel primo trimestre. Chi è anche d’accordo sul fatto che la recessione non è nelle carte è Ian Shepherdson di Pantheon Macroeconomics.

Sono voci di corridoio, non un segnale. L’economia non sta cadendo in recessione. Il commercio netto è stato martellato da un’impennata delle importazioni. Questo non può persistere ancora a lungo. Le importazioni caleranno completamente e il commercio netto aumenterà la crescita del PIL nel secondo e/o nel terzo trimestre.

Giovedì l’indice S&P 500 di riferimento è in rialzo dell’1,5%; ancora in calo di oltre il 10% per l’anno.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money