EUR/GBP dopo i dati sull’occupazione UK migliori del previsto

By: Mircea Vasiu
on Mag 17, 2022
  • I dati sull'occupazione nel Regno Unito sono stati rialzisti per la sterlina.
  • Il tasso di cambio EUR/GBP testa il supporto critico.
  • Le due banche centrali hanno politiche divergenti.

Il tasso di cambio EUR/GBP ha reagito maggiormente ai dati sull’occupazione nel Regno Unito migliori del previsto. Questa mattina, il totale dei richiedenti il sussidio di disoccupazione e il tasso di disoccupazione sono diminuiti più di quanto il mercato si aspettasse, scatenando un rally per la sterlina britannica.

Di conseguenza, il tasso incrociato EUR/GBP è sceso in modo aggressivo. Il rally della sterlina, comprensibile dal punto di vista dei dati economici, è anche alimentato dal fatto che la sterlina è stata fortemente ipervenduta ultimamente.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Prendiamo il GBP/USD, per esempio. È stato scambiato vicino a 1,20, in calo di oltre 1.500 punti nel solo 2022. È abbastanza sicuro che la forza del dollaro USA ha innescato la mossa, ma anche la debolezza della sterlina ha contribuito.

I dati positivi sull’occupazione di oggi sono arrivati quando la Banca d’Inghilterra ha avvertito dell’aumento dell’inflazione e che non c’è molto da fare per fermarlo. In un’intervista al Daily Telegraph, il governatore della Banca d’Inghilterra ha messo in guardia sull’inflazione alimentare poiché la carenza innescata dalla guerra in Ucraina porterà a un aumento incontrollato dell’inflazione.

EUR/GBP rifiutato da forte resistenza

L’EUR/GBP è stato scambiato sopra 0,86 prima di subire un selloff aggressivo. Ha fallito a 0,86, un’area che in passato ha agito come una forte resistenza e ora minaccia di spostare nuovamente il test 0,83, area di supporto critica.

Dopo la Brexit, il tasso di cambio EUR/GBP è sceso continuamente. Ha trovato un minimo al livello di 0,83 nel 2022 dopo essere sceso di oltre 1.000 pip, poiché gli investitori hanno venduto la valuta comune dopo che il Regno Unito ha lasciato l’Unione Europea.

Inoltre, quando è iniziato il conflitto in Ucraina, la valuta comune ha preso un’altra gamba al ribasso, così come il tasso di cambio EUR/GBP. Infine, le due banche centrali, la Banca d’Inghilterra e la Banca Centrale Europea, hanno politiche monetarie divergenti.

Da un lato, la Banca d’Inghilterra ha già alzato il tasso di interesse e parla da falco. Ma d’altra parte, la Banca centrale europea sta ancora attuando un allentamento quantitativo e prevede di alzare i tassi durante l’estate per la prima volta dopo anni.

Tutto sommato, la coppia EUR/GBP sembra pronta a testare nuovamente i minimi; 0,8300 è un’area di supporto critica e una chiusura giornaliera al di sotto di tale livello dovrebbe innescare una maggiore debolezza.

Il quadro tecnico indica uno sviluppo ribassista e lo stesso viene confermato anche dal quadro fondamentale. Poiché esiste un divario tra le politiche monetarie delle due banche centrali, la previsione riguardo il tasso di cambio EUR/GBP rimane ribassista.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, Capital.com
9.3/10