Titoli tokenizzati e stock split

By: Dan Ashmore, CFA
Dan Ashmore, CFA
Dan è un analista di dati presso Invezz, combina competenze quantitative e un background macro per redare analisi su… leggi di piú.
on Giu 10, 2022
  • Amazon ha diviso ogni azione in 20 questo lunedì, la prima divisione dal 1999.
  • Le piattaforme azionarie tokenizzate rispecchiano il mercato, senza ostacoli per gli investitori on-chain.
  • DeFiChain è una di queste piattaforme che ha negoziato la divisione senza problemi.

Stock split

È molto che penso che gli stock split, i frazionamenti azionari, riassumono quanto possono essere sciocchi gli esseri umani.

Per chi non lo sapesse, un frazionamento azionario non ha alcun effetto sui fondamentali di un’azione, ma solo sulla “percezione” di esse. Ad esempio, Amazon ha eseguito il suo primo frazionamento azionario dal 1999 all’inizio di questa settimana, il che significa che invece di un investitore che detiene un’azione del valore di $2.340, ora possiede invece 20 azioni del valore di $117 ciascuna, per un totale di $2.340.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Non cambia nulla, ma l’approccio è comunemente adottato dalle aziende quando i numeri nominali diventano grandi, facendo sembrare il titolo più conveniente e accessibile. Nel caso di Amazon, il prezzo delle azioni è aumentato di circa il 2% dopo la divisione (sebbene sia ancora in calo di circa il 10% da quando ha annunciato il piano tre mesi fa).

DeFi

C’è una stranezza qui quando si tratta di DeFi, tuttavia. In quanto fan delle criptovalute a cui piace operare on-chain, sono molto interessato alle azioni tokenizzate, poiché detengo azioni come parte del mio portafoglio. La possibilità di investire in queste offerte on-chain offre vantaggi come una maggiore accessibilità (alcune giurisdizioni rendono difficile l’acquisto di azioni), una maggiore flessibilità di negoziazione (i broker convenzionali chiudono le operazioni al di fuori degli orari di mercato, mentre la blockchain è aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7), e come la possibilità di evitare controlli KYC.

Ma se hai esposizione a un titolo tramite un asset tokenizzato on-chain, cosa succede quando quel titolo subisce uno split, come nel caso di Amazon?

DeFiChain

Per facilità di spiegazione, userò l’esempio delle azioni Amazon e DeFiChain, la piattaforma di risorse tokenizzate che ho intervistato alcuni mesi fa. Se sei interessato a un’analisi più approfondita delle azioni tokenizzate, l’intervista può essere letta qui.

Insomma, nessun valore cambia. Come nel mercato azionario, chiunque in precedenza detenesse una risorsa Amazon tokenizzata (dAMZN), ora ne detiene 20, per un valore totale dello stesso valore. Il processo è stato completato in due fasi: in primo luogo, DeFiChain ha bloccato tutti i token dAMZN esistenti e quando il mercato ha riaperto ai prezzi rettificati per la divisione, DeFiChain ha iniziato a riflettere il prezzo rettificato. Di seguito una spiegazione grafica:

In conclusione

È un altro aspetto del trading di azioni tokenizzato che è fluido ed efficiente. In questo caso, corrisponde al mercato azionario, poiché anche i broker avranno fatto quanto sopra senza problemi. Tuttavia, rimangono gli altri vantaggi delle azioni tokenizzate: semplicemente c’è molta più libertà, accessibilità ed efficienza. Quest’ultimo vale sia per la gestione del capitale che per il tempo: non solo è più veloce quando si aggira i controlli KYC e altri ostacoli normativi, ma spesso il token può essere utilizzato come garanzia, o altri usi più di nicchia come il mining di liquidità, nel caso di DeFiChain.

Quindi, per concludere, nulla è cambiato con quest’ultimo stock split, nel caso foste curiosi.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, Capital.com
9.3/10