Ad

La SEC tailandese amplifica la repressione delle criptovalute; blocca i fornitori di servizi non autorizzati

Di:
su Apr 22, 2024
Listen
  • Gli organi di vigilanza hanno bandito le aziende crittografiche senza licenza per combattere la criminalità informatica.
  • Le autorità tailandesi hanno esortato gli utenti a ritirare i propri beni da queste piattaforme.
  • La Tailandia cerca di promuovere l’adozione della criptovaluta prevenendo al contempo le frodi online.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Nel tentativo di prevenire i crimini informatici, il governo tailandese ha deciso di bloccare le società di criptovaluta senza licenza.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

La Tailandia migliora la regolamentazione delle criptovalute

Copy link to section

La SEC tailandese ha rivelato le nuove misure in seguito alla riunione del comitato per la prevenzione e la repressione del crimine tecnologico del 19 aprile.

Nel frattempo, la Securities & Exchange Commission ha ricevuto l’ordine di inviare dati su entità crittografiche illegali al ministero Digital Economus & Society per vietare l’accesso ai fornitori di servizi.

L’autorità di regolamentazione ha concesso agli utenti del servizio il tempo adeguato per prevenire gli impatti del blocco dell’accesso alle piattaforme di trading per gli investitori attivi.

Gli utenti dei fornitori di servizi di crittografia senza nome dovrebbero ritirare tempestivamente i propri fondi poiché la SEC tailandese adotta misure simili a quelle di nazioni come le Filippine e l’India.

Prevenire le frodi promuovendo le criptovalute

Copy link to section

Il giro di vite della Thailandia sulle piattaforme crittografiche senza licenza riflette la sua dedizione alla salvaguardia degli interessi degli investitori , consolidando al contempo il suo status di hub crittografico globale.

I regolatori stanno cercando di frenare le frodi online e promuovere l’adozione delle criptovalute. Il paese ha consentito a individui facoltosi e attori istituzionali di investire in ETF spot su Bitcoin.

Inoltre, la Tailandia ha consentito agli investitori al dettaglio di interagire con infrastrutture o risorse digitali supportate da beni immobili.

Il mese scorso, il governo tailandese ha introdotto esenzioni fiscali per i guadagni derivanti dalle criptovalute per aumentare la competitività del paese nella finanza globale.

Nel frattempo, le parti interessate dovrebbero rimanere aggiornate con gli sviluppi normativi e aderire alle regole prescritte per eludere le conseguenze legali.

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

Altcoin Blockchain Crypto Crypto business Regolamentazione crypto