Ad

Chainlink e Circle collaborano per migliorare l’utilità delle stablecoin per le istituzioni

Di:
su May 30, 2024
Listen
  • Chainlink e Circle hanno collaborato per rafforzare l'adozione delle stablecoin nel mercato degli asset tokenizzati.
  • La collaborazione include programmi volti a migliorare l’uso di USDC ed EURC nella DeFi.
  • Il CCIP, i feed di dati e la prova di riserva di Chainlink saranno fondamentali per la collaborazione.

Segui Invezz su TelegramTwitter e Google Notizie per restare aggiornato >

Secondo un comunicato stampa pubblicato il 30 maggio, Chainlink e Circle, emittente di stablecoin, stanno collaborando per contribuire ad espandere l’uso delle stablecoin tra le istituzioni aziendali.

Stai cercando segnali e avvisi da parte di trader professionisti? Iscriviti a Invezz Signals™ GRATIS. Richiede 2 minuti.

La partnership migliorerà l’utilità degli asset tokenizzati, con sviluppatori e aziende che attingeranno ai servizi standard del settore Chainlink e alle stablecoin USDC ed EURC di Circle.

Copy link to section

Chainlink e Circle intendono potenziare gli sviluppatori collaborando a un programma educativo.

L’attenzione si concentrerà sui portafogli Web programmabili e sulla piattaforma Smart Contract di Circle, nonché sul protocollo di interoperabilità cross-chain (CCIP), sui feed di dati e sulla prova di riserva di Chainlink.

Insieme, le due società aiuteranno gli sviluppatori a utilizzare le stablecoin di Circle per creare applicazioni a prova di futuro.

“L’integrazione di Chainlink della tecnologia di sviluppo delle stablecoin di Circle consentirà agli innovatori di creare servizi finanziari nativi di Internet”, ha affermato Sandra Persing, vicepresidente del marketing di prodotti, sviluppatori ed ecosistemi di Circle.

Secondo Persing, la comunità degli sviluppatori ha enormi opportunità in mezzo alla rapida crescita dell’ecosistema. La partnership con Chainlink offre loro un’altra possibilità per sbloccare un’ulteriore adozione dell’ecosistema DeFi.

Akersh Srivastava, responsabile delle relazioni con gli sviluppatori di Chainlink Labs, ha notato che c’è un crescente interesse per la tokenizzazione da parte delle istituzioni finanziarie.

Questa crescita ha il mercato degli asset tokenizzati come settore chiave e gli sviluppatori necessitano di strumenti robusti in grado di stimolare questa crescita. Ciò significa l’accesso a un’infrastruttura sicura che consenta loro di attingere a dati esterni e alla prova delle riserve. L’interoperabilità è un’altra importante capacità.

“Siamo entusiasti di collaborare con Circle per potenziare l’utilità di USDC ed EURC attraverso i servizi Chainlink che sono fondamentali durante l’intero ciclo di vita degli asset tokenizzati”, ha osservato Srivastava.

Oracoli dei prezzi di Chainink e trasferimenti USDC

Copy link to section

Chainlink continua a consolidare il suo status di rete oracolare decentralizzata leader nel settore delle criptovalute e la sua partnership con Circle non farà altro che aumentare questa prospettiva.

Dal 2021, gli oracoli dei prezzi della piattaforma hanno consentito transazioni per un valore di oltre 1,3 trilioni di dollari in USDC per il mercato DeFi. Queste transazioni hanno dato potere agli utenti DeFi su sei blockchain.

In un’integrazione innovativa all’inizio di quest’anno, Chainlink ha aggiunto il supporto per USDC tramite il suo CCIP, fornendo trasferimenti di stablecoin cross-chain altamente sicuri. In questo modo, le piattaforme sono in grado di portare la DeFi alle catene supportate dal protocollo di trasferimento cross-chain (CCTP).

Circle, da parte sua, è stato recentemente lanciato in Brasile, rivelando piani per catalizzare l’innovazione e l’adozione del fintech tramite USDC.

La stablecoin è il secondo token ancorato al dollaro più grande sul mercato, con una circolazione attualmente pari a 32 miliardi di dollari.

Questo articolo è stato tradotto dall'inglese con l'aiuto di strumenti AI, e successivamente revisionato da un traduttore locale.

Chainlink USD Coin Crypto Stablecoin