Le vendite di nuove case sono diminuite inaspettatamente negli Stati Uniti a dicembre

By: Michael Harris
Michael Harris
Specializzato in economia dal mondo accademico, con una passione per il trading finanziario, Michael Harris ha collaborato regolarmente a… read more.
on Gen 28, 2020
Updated: Mar 11, 2020
  • Le nuove vendite di case sono diminuite inaspettatamente negli Stati Uniti a dicembre.
  • Le vendite massime sono state registrate nella fascia di prezzo compresa tra i 200.000 e i 749.000 dollari a dicembre.
  • I prezzi mediani sono aumentati del 5% a dicembre rispetto all'anno scorso.

Lunedì, il Census Bureau ha pubblicato il suo rapporto mensile sulle vendite di case negli Stati Uniti. Secondo i dati, le vendite di case unifamiliari negli Stati Uniti sono diminuite inaspettatamente a dicembre. Il Bureau ha evidenziato che i tassi di mutuo più bassi contribuiscono a sostenere il mercato immobiliare in generale, tuttavia, la carenza di case “abbordabili” ha contribuito al rapporto peggiore del previsto di lunedì.

Con un calo dello 0,4% a dicembre, il Dipartimento del Commercio ha annunciato che le vendite di case nuove negli Stati Uniti sono state pari a 694.000 unità (tasso annuo destagionalizzato) nel mese di dicembre. Il Dipartimento del Commercio ha inoltre evidenziato che le vendite hanno toccato il minimo storico di un anno al Sud. Il calo è stato segnalato per la terza volta consecutiva negli Stati Uniti.

Le vendite massime riscontrate a dicembre sono nella fascia di prezzo compresa tra 200.000 e 749.000 dollari

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Le vendite di novembre erano state precedentemente registrate a 719.000 unità. Lunedì, tuttavia, i dati rivisti per il mese di novembre hanno ridotto il precedente rapporto a 697.000 unità. Per quanto riguarda il prezzo, le vendite massime di dicembre sono state registrate nella fascia di prezzo da 200.000 a 749.000 dollari. Le nuove case sotto il prezzo di 200.000 dollari, che è noto per essere il più alto della domanda, sono riuscite a rappresentare solo il 10% delle vendite di dicembre.

Secondo Reuters, gli economisti si aspettavano che le vendite delle nuove case negli Stati Uniti sarebbero cresciute dell’1,5% a dicembre, raggiungendo circa 730.000 unità. Le nuove vendite di case, secondo gli analisti, sono caratterizzate da una maggiore volatilità in termini di record mensili. Rispetto all’anno scorso, le vendite di dicembre hanno subito un incremento di circa il 23%. Con 681.000 unità nel 2019, la crescita annua delle vendite di abitazioni è stata limitata a circa il 10,3%. Anche il dato di dicembre è stato il più alto degli ultimi dieci anni.

Dopo il periodo di transizione del 2018, la carenza di terreni e di manodopera continua a pesare sul settore immobiliare statunitense in generale. Tale settore rappresenta attualmente circa il 3,1% del prodotto interno lordo (PIL) statunitense. La carenza, secondo gli esperti, è alla base dell’aumento dei prezzi delle case.

A dicembre, i prezzi mediani sono aumentati del 5% rispetto all’anno scorso

Nel rapporto di dicembre, il prezzo mediano delle case è stato riportato a 331.400 dollari, con una crescita dello 0,5% rispetto all’anno scorso. Le vendite totali nel Sud sono state pari a 347.000 unità il mese scorso, con un calo del 15,4%. Sebbene il Sud abbia registrato il maggior numero di vendite di case nuove, il dato è stato il peggiore dall’ottobre 2018. D’altra parte, anche il Nordest ha visto una diminuzione delle vendite dell’11,8%, controbilanciata da un aumento del 10,1% nel Centro-Ovest e da una massiccia impennata del 31,0% ad Ovest.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro