I prezzi imposti per gli immobili nel Regno Unito salgono dello 0,8% raggiungendo un livello record

By: Michael Harris
Michael Harris
Specializzato in economia dal mondo accademico, con una passione per il trading finanziario, Michael Harris ha collaborato regolarmente a… read more.
on Feb 17, 2020
Updated: Mar 11, 2020
  • I prezzi richiesti per gli immobili in vendita nel Regno Unito aumentano dello 0,8% fino a raggiungere un livello record.
  • Il fatturato totale nazionale finalizzato ha registrato un incremento annuo del 12,3%.
  • La RIC ha annunciato che i prezzi delle case sono aumentati al ritmo più veloce da quasi 3 anni a questa parte, nel mese di gennaio.

Lunedì, è uscito il Rightmove’s House Price Index (HPI) per il Regno Unito. Secondo il sito web immobiliare, i prezzi delle case messe in vendita nel Regno Unito a febbraio hanno registrato un aumento questo mese, alimentato dall’ottimismo del mercato dopo che il primo ministro Boris Johnson ha vinto le elezioni del 12 dicembre.

La relazione di lunedì ha offerto una panoramica delle proprietà messe in vendita tra il 12 gennaio e l’8 febbraio. Secondo i dati, i prezzi richiesti per tali proprietà hanno registrato un aumento mensile dello 0,8%. Sebbene sia stato significativamente inferiore all’aumento del 2,3% registrato il mese scorso, il salto è stato sufficiente a portare l’HPI (House Price Index) vicino al suo massimo storico.

Le vendite totali nazionali sono aumentate del 12,3% annuo

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

In termini di vendite totali nazionali finalizzate, Rightmove ha annunciato un incremento annuo del 12,3%. L’aumento delle vendite convenuto a Londra, invece, si è attestato ad un incremento annuo molto più elevato, pari al 26,4%.

Il direttore di Rightmove, Miles Shipside, ha commentato i dati di lunedì sottolineando che la fiducia del venditore comincia a mostrare segni di ripresa per la prima volta dopo molti anni. Anche se è ancora lontana dall’aumento registrato nei primi acquirenti.

Gli esperti hanno anche sottolineato lunedì che il mercato immobiliare britannico ha mostrato altri segnali di ripresa dopo la vittoria dei conservatori alle elezioni del 12 dicembre. Secondo la Royal Institution of Chartered Surveyors, i dati della scorsa settimana sui prezzi delle case hanno suggerito il ritmo di crescita più veloce a gennaio da quasi tre anni a questa parte.

La macroeconomia continua ad essere incerta nei confronti del mercato del Regno Unito

Nonostante l’ottimismo, tuttavia, lo scenario macroeconomico continua ad essere incerto per il Regno Unito. Attualmente, la Gran Bretagna sta negoziando con l’UE per concludere un accordo commerciale più ampio entro la scadenza del dicembre 2020. La Gran Bretagna è anche interessata a definire i suoi termini commerciali con altri Paesi come entità al di fuori dell’Unione Europea dopo la sua uscita dall’UE il 31 gennaio. Qualsiasi attrito tra l’UE e il Regno Unito per quanto riguarda le relazioni commerciali, secondo gli analisti, potrebbe avere un impatto drammatico sugli indici finanziari, compreso l’HPI.

Il Rightmove’s House Price Index non è stato in grado di suscitare un movimento significativo nel mercato Forex con la coppia di valute GBP/USD che ha continuato ad oscillare tra 1,3044 e 1,3051, lunedì scorso. La prossima mossa significativa di Cable è prevista per martedì dopo che l’Office for National Statistics rivelerà il suo indice di guadagno medio.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro