Oracle riporta guadagni più forti del previsto nel Q3 e la guidance per il Q4

Scritto da: Michael Harris
Marzo 14, 2020
  • Oracle pubblica risultati finanziari più forti del previsto nel Q3 e la guidance per il Q4.
  • Nel terzo trimestre Oracle ha registrato un fatturato di 9,80 miliardi di dollari, rispetto ai 9,75 miliardi di dollari previsti.
  • Oracle riporta 97 centesimi di utile per azione nel terzo trimestre rispetto ai 96 centesimi previsti.

Giovedì scorso, Oracle (NYSE: ORCL) ha pubblicato la sua relazione trimestrale sugli utili che è risultata migliore delle stime degli analisti per quanto riguarda utili e ricavi. L’andamento positivo dell’ultimo trimestre è stato rafforzato da una previsione piuttosto ottimistica per il trimestre in corso. In seguito all’annuncio di giovedì di Oracle, l’azienda è cresciuta nel mercato azionario.

La risposta iniziale del titolo alla relazione sugli utili e alla guidance trimestrale è stata una crescita del 5%. Gran parte di essa, tuttavia, è andata persa nel corso della giornata, poiché i prezzi delle azioni sono diminuiti di circa il 10% nell’extended trading.

La performance di Oracle in borsa

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

In questo momento, Oracle è quotata in borsa a 45,56 dollari per azione, il che equivale a un calo di circa il 15% nel 2020. La sua performance nel 2019, al contrario, è rimasta moderatamente positiva con un guadagno annuo di circa il 15%. I prezzi delle azioni erano a 45,0 dollari nel gennaio 2019, ma il titolo ha chiuso lo scorso anno a 53,0 dollari, nel mese di dicembre. Oracle ha attualmente una capitalizzazione di mercato di 141,75 miliardi di dollari.

Secondo Refinitiv, gli analisti si aspettavano che Oracle realizzasse un fatturato di 9,75 miliardi di dollari nel terzo trimestre. La stima degli utili era pari a 96 centesimi per azione. Nel suo rapporto di giovedì, la multinazionale americana di tecnologia informatica ha dichiarato di aver generato un maggiore fatturato pari a 9,80 miliardi di dollari nel Q4 e di aver realizzato 97 centesimi di utile per azione nel recente trimestre.

Nel trimestre conclusosi il 29 febbraio, i ricavi di Oracle hanno registrato un incremento del 2% su base annua. La principale attività di Oracle nel settore del supporto alle licenze e dei servizi cloud in generale, ha generato 6,93 miliardi di dollari di ricavi per l’azienda nel terzo trimestre, cifra superiore alla stima di FactSet pari a 6,90 miliardi di dollari.

L’attività per la licenza on-premises e la licenza cloud ha contribuito al fatturato trimestrale di Oracle per un totale di 1,23 miliardi di dollari superando la previsione di FactSet di 1,9 miliardi di dollari. Su base annua, tuttavia, il fatturato di questo segmento ha registrato un calo del 2%.

Guidance di Oracle per il quarto trimestre

Con un calo trimestrale del 6%, il segmento hardware ha riportato ricavi per 857 milioni di dollari contro gli 878 milioni di dollari previsti. Il fatturato del segmento dei servizi, invece, è sceso dell’1% nel terzo trimestre attestandosi a 778 milioni di dollari rispetto ai 781 milioni di dollari previsti.

Nella sua guidance per il quarto trimestre, il CEO Safra Catz ha dichiarato che l’azienda prevede ora di realizzare un utile per azione compreso tra 1,20 e 1,28 dollari nel Q4 rispetto alla stima degli analisti di 1,23 dollari. Il suo fatturato trimestrale, d’altra parte, potrebbe registrare da una perdita del 2% ad una crescita del 2% rispetto alla previsione degli esperti di una crescita dell’1,5%. Il largo intervallo nella previsione trimestrale, secondo il CEO, è dovuto all’incertezza non stimabile del Coronavirus.

Giovedì, il consiglio di amministrazione di Oracle ha anche annunciato il programma di riacquisto delle azioni della società per espandersi di 15 miliardi di dollari.