Il prezzo dell’oro potrebbe raggiungere i 1.900$ a maggio secondo questo pattern

By: Michael Harris
Michael Harris
Specializzato in economia dal mondo accademico, con una passione per il trading finanziario, Michael Harris ha collaborato regolarmente a… read more.
on Mag 4, 2020
Updated: Set 15, 2020
  • Newmont, la più grande società mineraria al mondo, afferma di operare al 75% della capacità.
  • I prezzi dell'oro hanno raggiunto un massimo di 7 anni in aprile e potrebbe arrivare a 1.900 dollari.
  • Un livello intorno ai 1.800 dollari è probabile che fornisca una resistenza molto forte.

Dopo aver guadagnato quasi il 7% in aprile, i prezzi dell’oro si stanno consolidando a livelli quasi da record. L’azione dei prezzi sta formando un pattern rialzista che può estendere l’attuale trend a 1.900 dollari nelle prossime settimane.

Analisi fondamentale: le miniere d’oro ricominceranno presto a funzionare

L’epidemia di COVID-19 ha causato un arresto delle attività produttive in tutto il mondo, incluse le miniere d’oro. Tuttavia, la più grande società mineraria aurifera del mondo, Newmont (NYSE:NEM), riesce ancora a mantenere operative le sue miniere.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“La distanza di sicurezza viene applicata sugli autobus, sugli aerei, nei ristoranti. È importante mantenere la distanza di un metro,” ha detto Tom Palmer, CEO di Newmont, a proposito di mantenere i dipendenti al lavoro.

I blocchi nazionali e le misure di distanziamento sociale introdotte in tutto il mondo hanno costretto Newmont a ridurre la forza lavoro a circa 5.000 lavoratori essenziali, rispetto ai quasi 30.000 che impiega regolarmente.

“I nostri asset, tra i più grandi a livello mondiale, stanno ancora operando bene”, ha detto Palmer, prima di aggiungere che la società sta operando al 75% della capacità produttiva. La miniera di Newmont a Cerro Negro, in Argentina, ha riaperto mentre le sue attività in Messico sono ancora chiuse. Palmer dice che riportare le miniere ai soliti ritmi è “una questione di settimane”.

“Il settore minerario ha lavorato molto bene sin dalle prime fasi del processo nello sviluppo di una serie di protocolli che permettessero alle miniere di continuare ad operare in Australia”, ha detto Palmer, applaudendo il governo australiano nel gestire la crisi.

Ha anche aggiunto che la variabilità sul mercato potrebbe presto scomparire, anche se è probabile che una nuvola di incertezza globale continui a colpire i prezzi dell’oro.

“L’oro si trovava nella fascia di prezzo di 1.400-1.500 dollari prima dell’arrivo della pandemia, e ora assistiamo agli effetti dell’incertezza economica globale e degli stimoli fiscali e monetari. Tutto questo sta spingendo l’oro saldamente nella fascia dei 1.700 dollari, se non addirittura più in alto”, ha concluso Palmer.

Invezz ha riferito in precedenza che uno stimato analista Bill Baruch ritiene che il prezzo dell’oro potrebbe raggiungere i 2.000 dollari nel 2020 secondo il modello a testa e spalle rovesciato.

Analisi tecnica: il pennant rialzista mira più in alto

I prezzi dell’oro hanno guadagnato circa il 7% in aprile, il mese migliore dall’agosto dell’anno scorso. Il massimo del mese a 1.747 dollari è il più alto prezzo dell’oro da novembre 2012.

Dopo questo picco, l’azione di prezzo si è consolidata intorno ai 1.700 dollari in un triangolo simmetrico. Nel complesso, l’azione del prezzo sta creando una formazione rialzista del pattern pennant, che è un modello di continuazione utilizzato per estendere il trend rialzista ancora più alto.

Grafico giornaliero dell’oro (XAUUSD) (TradingView)

I prezzi dell’oro devono rompere al di fuori del triangolo e chiudere al di sopra di 1.740 dollari per attivare il pattern. Nella seconda fase, un aumento a 1.900 dollari dovrebbe completare la formazione. Gli acquirenti dovranno probabilmente affrontare una resistenza molto forte nell’area tra i 1.780 e i 1.800 dollari, nel contesto dei massimi del 2011 e del 2012.

In sintesi

Il prezzo dell’oro si sta consolidando vicino ai recenti massimi raggiunti, intorno ai 1.700 dollari. L’attivazione della potenziale formazione di un pattern rialzista potrebbe portare il prezzo dell’oro a 1.900 dollari nelle prossime settimane.