USD/CNY instabile con l’economia cinese in modesta ripresa nel mese di maggio

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Giu 15, 2020
  • La coppia USD/CNY è poco cambiata dopo che l'ufficio statistico cinese ha rilasciato modesti dati economici.
  • La produzione industriale cinese è aumentata del 4,4% a maggio, dopo un aumento del 3,9% nel mese precedente.
  • Le vendite al dettaglio cinesi sono diminuite del 2,8% a maggio, dopo un calo del 7,5% ad aprile.
  • Gli investimenti in immobilizzazioni sono diminuiti del 6,3% a maggio, rispetto al precedente calo del 10,3%.

La coppia USD/CNY è rimasta quasi inalterata nella giornata di ieri, poiché i trader si concentrano sul miglioramento dell’economia cinese. La coppia è quotata a 7,0855, che è un prezzo superiore al minimo della scorsa settimana pari a 7,0540.

USD/CNY
USD/CNY variato leggermente

Vendite al dettaglio cinesi in leggero miglioramento

Secondo l’ufficio statistico nazionale, a maggio un numero sempre maggiore di persone in Cina è andato a fare shopping. Le vendite totali al dettaglio sono diminuite del 2,8% a 3.197 miliardi di yuan, ma il calo è stato migliore della rilevazione precedente pari al 4,7%, segno che il settore si sta riprendendo lentamente.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Le vendite totali al dettaglio nei primi cinque mesi dell’anno sono state pari a 13.873 miliardi di yuan, in calo del 13,5% su base annua. Tale calo non è stato una sorpresa, dato che nei primi mesi dell’anno l’attività è stata scarsa.

Il settore della ristorazione è stato il più scarso a marzo, con un calo delle vendite del 18,9% a 301 miliardi di yuan. Allo stesso tempo, un numero maggiore di persone in Cina ha optato per gli acquisti online. Il volume delle vendite al dettaglio online è salito del 4,5% su base annua a maggio. In un comunicato, gli analisti di ING hanno detto:

“Riteniamo che l’instabilità del mercato del lavoro e le preoccupazioni sanitarie siano i principali fattori che rallentano la ripresa. Ciò significa che anche durante il lungo mese di maggio, durante le lunghe vacanze, la gente continuava a spendere con cautela. Dunque, il forte calo di maggio nella contrazione delle vendite al dettaglio potrebbe essere un’eccezione alla Golden Week”.

Migliorano gli investimenti in immobili

Il tasso di cambio USD/CNY ha reagito anche ai dati relativi agli investimenti in immobilizzazioni. Il numero misura la quantità di denaro che le aziende e il governo hanno investito in immobilizzazioni come edifici e macchinari.

Questi investimenti sono diminuiti del 6,3% a maggio, dopo il calo del 10,3% del mese precedente. Gli analisti intervistati da Bloomberg si aspettavano un calo degli investimenti del 5,9% nel corso del mese.

Secondo l’ufficio, gli investimenti in infrastrutture sono diminuiti del 6,3% su base annua e del 14,8% nel settore manifatturiero. Gli investimenti fissi nel settore immobiliare sono diminuiti dello 0,3% dopo il calo del 5,5% del mese precedente.

Gli investimenti nelle industrie del settore primario sono rimasti invariati, mentre quelli nelle industrie ad alta tecnologia sono aumentati del 2,5%.

Questi numeri mostrano che alcuni investimenti sono stati rinviati in quanto le società hanno continuato a valutare lo stato dell’economia.

La produzione industriale migliora

Secondo l’ufficio statistico, la produzione industriale in Cina è leggermente migliorata a maggio. La produzione è aumentata del 4,4% a maggio, superiore al precedente aumento del 3,9%. Gli analisti intervistati da Bloomberg si aspettavano un aumento della produzione del 5,0%.

La crescita della produzione industriale è dovuta principalmente ad un aumento dell’8,9% delle tecnologie e delle attrezzature avanzate. La produzione di macchinari per scavi e pale è aumentata del 62,1% a maggio, mentre quella di microcomputer è aumentata del 22,3%.

Nel frattempo, l’indice della produzione di servizi (PPI) è aumentato dell’1% a maggio, dopo essere diminuito del 4,5% nel mese precedente. Inoltre, i prezzi al consumo (CPI) sono aumentati del 2,4% su base annua, ovvero un calo dello 0,9% rispetto alla crescita del mese precedente. I prezzi di fabbrica sono invece scesi del 3,7%, con un calo dello 0,6% rispetto a quanto registrato in aprile.

A maggio, le importazioni ed esportazioni del Paese sono state pari a 2,469 miliardi di yuan, con un calo del 4,9% rispetto ad aprile. Il calo è dovuto principalmente alle importazioni, che a maggio sono diminuite del 12,9%. Le esportazioni hanno registrato una modesta ripresa, in aumento dell’1,4%.

Prospettive tecniche USD/CNY

USD/CNY
Analisi tecnica USD/CNY

Nota bene: la Cina non ha un tasso di cambio fluttuante come gli altri Paesi. Al contrario, la PBOC aggancia la valuta al dollaro USA. Ogni giorno rilascia il tasso di cambio fisso.

La coppia USD/CNY è passata da un minimo di 7,0543 di giovedì al massimo di oggi di 7,0897. Sul grafico a quattro ore, il prezzo è leggermente al di sopra del livello di ritracciamento di Fibonacci del 23.6%. Il prezzo si è anche mosso al di sopra della media mobile esponenziale a 50 giorni, ma è leggermente al di sotto dell’EMA a 100 giorni. La coppia potrebbe continuare a salire mentre i rialzisti tentano di testare l’EMA a 100 giorni a 7,0945.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro