L’FTSE 100 chiude ieri in leggero rialzo, ma resta negativo sul grafico settimanale

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… read more.
on Giu 27, 2020
  • Il FTSE 100 finisce leggermente in salita il venerdì, ma resta negativo sul grafico settimanale.
  • L'indice FTSE 250, pesante a livello nazionale, ha chiuso con una performance quasi piatta venerdì.
  • Gli indici di riferimento sono rimasti sotto pressione sul grafico settimanale.

L’indice britannico blue-chip FTSE 100 ha chiuso la giornata di venerdì con una nota leggermente positiva, grazie soprattutto ai titoli dei consumatori. Il commodity heavy index ha aperto a 6.147,14 e ha chiuso in crescita di circa lo 0,4% a 6.176,22. Sempre venerdì scorso, l’FTSE 100 ha brevemente toccato un massimo intraday di 6.258,37.

L’indice nazionale FTSE 250, invece, ha ieri riportato una performance quasi piatta. L’indice midcap è salito di oltre l’1% nella sessione pomeridiana, ma ha perso tutti i guadagni intraday prima della chiusura del mercato.

Gli indici di riferimento sono rimasti sotto pressione sul grafico settimanale

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Sul grafico settimanale, tuttavia, gli indici di riferimento sono rimasti sotto pressione a causa dell’aumento dei casi COVID-19 a livello globale che ha aumentato il rischio di lockdown prolungati e di ulteriori danni all’economia globale. L’FTSE 100 ha registrato un calo di poco inferiore al 2% della flessione settimanale, mentre il FTSE 250 è sceso di oltre il 3%. Secondo l’economista senior Ruth Gregory di Capital Economics:

“Ci sono ancora grandi punti interrogativi su quanto saranno disposte a spendere le famiglie se la paura del virus persiste. E siamo preoccupati che una seconda ondata di disoccupazione riduca la capacità di spesa delle famiglie. Di conseguenza, sospettiamo che la forte ripresa iniziale si esaurirà nella seconda metà del 2020 e che il governo e la Banca d’Inghilterra dovranno fare di più”.

Il COVID-19 ha finora contagiato più di 300.000 persone nel Regno Unito e causato oltre 43.000 morti.

Rispetto ai rispettivi massimi dell’anno scorso, entrambi gli indici sono ancora in calo di circa il 20%. Per saperne di più sulle diverse borse e sugli indici azionari.

Azioni di prezzo importanti in azioni quotate FTSE 100 e FTSE 250

Nelle azioni quotate FTSE 100, Reckitt Benckiser, American Tobacco e Unilever hanno fatto notizia ieri. Tesco (LON: TSCO) ha registrato un aumento dell’8,7% delle vendite sottostanti nel primo trimestre. Il gruppo dei supermercati britannici ha chiuso la giornata di venerdì con un aumento di circa il 4%, controbilanciato da Marston’s, che ha registrato un calo del 9% in quanto ha registrato un calo delle vendite di 40 milioni di sterline a causa delle restrizioni di Coronavirus.

Sulla FTSE 250, 888 Holdings (LON: 888) ha preso il comando con un guadagno intraday del 4% circa, mentre la società di gioco d’azzardo online prevedeva guadagni di base positivi. Tuttavia, è stato compensato da Aston Martin (LON: AML) che è crollata di oltre il 15% e che ha pubblicato una previsione debole. La casa automobilistica di lusso ha anche espresso l’intenzione di lanciare una vendita di azioni per aumentare la liquidità.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro