Capri Holdings registra un calo dei ricavi dell’11,3% nel Q4, con la chiusura dei negozi a causa del COVID-19

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… leggi di piú.
on Lug 1, 2020
  • Profitti della Capri Holdings calano del 11.3% nel Q4 con chiusura dei negozi causa Coronavirus.
  • La multinazionale della moda prevede un calo del 70% delle vendite nel Q1.
  • Il proprietario di Michael Kors ha registrato un aumento dei ricavi del 6,0% nell'anno fiscale.

La Capri Holdings (NYSE: CPRI) ha reso noti mercoledì i risultati trimestrali che hanno registrato un significativo calo dei ricavi nel quarto trimestre. La società ha attribuito il calo alla pandemia del Coronavirus che ha spinto la maggior parte dei suoi negozi in Nord America, Asia ed Europa a chiudere temporaneamente negli ultimi mesi. Capri aveva stimato un fatturato di 80,57 milioni di sterline a causa dell’epidemia in Cina.

Le azioni dell’azienda sono rimaste quasi piatte nel trading pre-mercato di mercoledì. A 12,60 sterline per azione, Capri Holdings è in calo di circa il 60% rispetto allo scorso anno, dopo aver recuperato da un minimo di 6,06 sterline per azione a marzo. Clicca qui per avere maggiori informazioni su come scegliere le azioni vincenti.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Risultati finanziari del Q4 di Capri Holdings rispetto alle stime degli analisti

Con 960 milioni di sterline, i ricavi di Capri nel quarto trimestre sono stati inferiori dell’11,3% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. Gli esperti, tuttavia, avevano previsto un fatturato intorno ai 900 milioni di sterline per l’azienda nel quarto trimestre. La multinazionale americana della moda ha registrato un utile per azione rettificato di 8,86 penny nell’ultimo trimestre.

La perdita netta di competenza della società è stata di 443,93 milioni di sterline nel trimestre conclusosi il 28 marzo rispetto all’utile di 15,31 milioni di sterline dello scorso anno. Capri ha inoltre dichiarato di aver riaperto alcuni dei suoi negozi in tutto il mondo in quanto i governi hanno iniziato ad allentare le restrizioni per il COVID-19 negli ultimi mesi. Ha anche espresso la fiducia che le vendite stanno recuperando più velocemente del previsto in questi negozi.

Capri Holdings prevede un calo del 70% delle vendite nel Q1

Tuttavia, le spedizioni verso i grandi magazzini rimangono problematiche e rischiano di pesare sui risultati finanziari del primo trimestre. Per il primo trimestre fiscale, la società di New York prevede ora un calo delle vendite del 70%. Gli esperti, invece, prevedono un calo delle vendite del 46,7% nel primo trimestre.

Anche Capri Holdings ha pubblicato i suoi risultati annuali mercoledì. Per l’intero anno, il proprietario di Michael Kors ha visto un aumento del 6,0% delle entrate e ha registrato 3,13 sterline di utili per azione rettificati nell’anno fiscale appena concluso.

Su una base rettificata, la società in business da 39 anni ha dichiarato che il suo margine operativo si è attestato all’8,3% nel quarto trimestre e al 13,6% per l’intero anno fiscale.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money