Mitchells & Butlers oscilla con una perdita di 121 milioni di sterline nel Q1 con la chiusura dei negozi per il COVID-19

By: Wajeeh Khan
Wajeeh Khan
Wajeeh è un seguace attivo degli affari mondiali, della tecnologia, un avido lettore e ama giocare a ping pong… leggi di piú.
on Lug 2, 2020
  • Mitchells & Butlers: perdita di 121 milioni di sterline nel Q1, causa COVID-19 che chiude i negozi.
  • Azienda fattura 1,04 miliardi di sterline rispetto ai 1,19 miliardi dello scorso anno.
  • Mitchells ha un addebito di 11 milioni di sterline nei sei mesi che si sono conclusi l'11 aprile.

Mitchells & Butlers (LON: MAB) ha registrato una perdita nel primo semestre dell’anno fiscale in corso. La riapertura della maggior parte dei suoi siti in Inghilterra è prevista per il 4 luglio, ma giovedì ha dichiarato che la pandemia del Coronavirus pone nuove sfide nella gestione dei suoi pub e ristoranti e che l’allontanamento sociale rende difficile prevedere la domanda dei consumatori nelle prossime settimane.

Le azioni della società sono attualmente in aumento del 5% rispetto a giovedì. A 201 penny per azione, Mitchells & Butlers è in calo di circa il 55% rispetto allo scorso anno, dopo aver recuperato da un minimo di 100 penny per azione a marzo. Clicca qui per avere maggiori informazioni su come investire nel mercato azionario.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Mitchells non ha fornito una guida per il futuro a causa dell’incertezza per il COVID-19

Nei sei mesi che si sono conclusi l’11 aprile, la società ha registrato una perdita al lordo delle imposte di 121 milioni di sterline che è risultata significativamente inferiore ai 75 milioni di sterline dell’anno scorso. La società ha attribuito la perdita al COVID-19 che ha spinto le sue sedi a chiudere temporaneamente negli ultimi mesi. In termini di ricavi, la società ha fatturato 1,04 miliardi di sterline rispetto alla cifra di 1,19 miliardi di sterline dell’anno scorso.

Citando il nuovo virus, che finora ha infettato più di 300.000 persone nel Regno Unito e ha causato poco meno di 44.000 morti, l’azienda si è astenuta dal dare la sua futura guida. A giugno, Mitchells si è vantato di aver ottenuto 100 milioni di sterline in fondi COVID-19.

La società con sede a Birmingham ha attualmente più di 1.700 pub e ristoranti nel suo portafoglio, tra cui nomi di spicco come Browns, Harvester e All Bar One. A causa della donazione o dello smaltimento di cibi e bevande di breve durata, Mitchells & Butlers ha un addebito di 11 milioni di sterline nel primo semestre.

Mitchells si impegna a un rigoroso distanziamento sociale

Per rispettare le linee guida stabilite dalle autorità sanitarie, Mitchells ha dichiarato di aver messo in atto misure rigorose per la pratica del distanziamento sociale da parte del pubblico. Tali misure includono segnali che ricordano il distanziamento sociale, menu usa e getta, stazioni di sanificazione, gestione della capacità, spaziatura dei tavoli e approccio di pagamento “contactless”. I suoi ristoranti Toby Carvery non praticheranno più il self-service.

La società ha inoltre sottolineato che la sua unità tedesca, Alex, ha ripreso le attività nel mese di maggio. Mitchells si è detto fiducioso che la riapertura in Germania sia stata un successo, dato che le vendite aumentano ogni settimana. L’esperienza, ha aggiunto, contribuirà molto al successo della riapertura dei suoi pub e ristoranti nel Regno Unito.

Al momento, Mitchells & Butlers ha una capitalizzazione di mercato di 867 milioni di sterline e un rapporto prezzo/utili di 6,06.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money