La Russia testa il voto su blockchain con l’avvicinarsi delle elezioni di settembre

Scritto da: Ali Raza
Agosto 27, 2020
  • Con le elezioni russe di settembre, il Paese sta conducendo test per il voto su blockchain.
  • Usare la blockchain per il voto è in considerazione da anni, ma non è mai stata implementata prima.
  • Ora, la Russia sembra aver superato il primo round di test, con risultati abbastanza favorevoli.

La Russia ha avuto molte interazioni con le industrie crypto e blockchain negli ultimi anni. Meno di un anno fa, i rapporti hanno rivelato che il paese prevede di utilizzare la blockchain per la vendita di diamanti. Solo pochi giorni fa, la banca del Paese ha effettuato un primo prestito garantito da criptovalute.

Ora, la Russia ha persino iniziato a condurre test per il voto sulla blockchain, proprio prima delle elezioni previste per settembre.

La Russia sviluppa il voto blockchain per affrontare il Coronavirus

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Le elezioni russe si avvicinano, ma la situazione con il COVID-19 è ancora lontana dall’essere risolta. Visto che le persone sono per lo più ancora a casa, le autorità hanno dovuto escogitare un sistema di voto a distanza.

Con il recente riconoscimento che la tecnologia blockchain ha ricevuto, il governo sembra aver deciso di dare una possibilità alla DLT e utilizzare la sicurezza della blockchain per sviluppare un sistema di voto.

L’esperimento è in corso da un po’ e la Commissione elettorale centrale russa ha rivelato che hanno già partecipato più di 30.000 persone. Questi volontari hanno completato il processo elettorale elettronicamente. Hanno attraversato un intero processo, dalla registrazione sulla rete, all’assistenza con il conteggio dei voti.

Lo studio stesso è stato condotto dal gigante delle telecomunicazioni del Paese, Rostelecom, che ha collaborato all’esperimento con il Ministero dello sviluppo digitale. Nel frattempo, le telecomunicazioni hanno sviluppato la tecnologia necessaria con Waves Enterprise. Secondo i funzionari, il conteggio dei voti ha richiesto meno di un minuto, il che lo rende già altamente efficiente.

Un consiglio: cerchi un'app per investire oculatamente? Fai trading in tutta sicurezza iscrivendoti alla nostra preferita, eToro: visita e crea un account

La verifica è necessaria, ma l’onestà è garantita

Per votare, i partecipanti dovevano passare attraverso la verifica dell’identità, che richiedeva anche la tecnologia fosse interfacciata con un portale governativo. Tuttavia, i funzionari hanno affermato che non ci sono stati problemi o difficoltà nel procedimento.

Gli ingegneri hanno ancora condotto test per cercare di prevedere potenziali problemi e risolverli in anticipo o creare piani d’azione nel caso in cui tali problemi emergano nella pratica.

Considerando che i primi test hanno avuto molto successo, verranno fatti altri esperimenti. Il Paese terrà i test pubblici tra pochi giorni, il 31 agosto. Con notizie di frodi elettorali provenienti da tutto il mondo, l’utilizzo di blockchain per un voto onesto è considerato uno sforzo molto degno e molti sono lieti di vedere nuovi sviluppi nel settore.