Il prezzo delle azioni Tesla scende dopo che le autorità chiedono un richiamo di 158.000 veicoli

By: Michael Harris
Michael Harris
Specializzato in economia dal mondo accademico, con una passione per il trading finanziario, Michael Harris ha collaborato regolarmente a… read more.
on Gen 14, 2021
  • Per le autorità di regolamentazione, l'unità di controllo multimediale difettosa ha un problema di sicurezza.
  • Sono interessate le berline Model S (prodotte tra il 2012 e il 2018) e i SUV Model X (2016 e 2018).
  • Le azioni del produttore di auto elettriche sono aumentate di quasi il 25% la scorsa settimana.

Le azioni di Tesla (NASDAQ: TSLA) sono scambiate in calo dell’1,2% oggi dopo che la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) ha emesso una lettera in cui si chiede a Tesla di richiamare circa 158.000 veicoli a causa di problemi di sicurezza.

Analisi fondamentale: sicurezza emessa determinata

Dopo un’indagine che ha richiesto mesi per essere completata, il regolatore ha stabilito che l’unità di controllo multimediale difettosa (MCU) presenta un problema di sicurezza. L’amministrazione ha notato che un MCU difettoso ha un impatto sulla telecamera di backup e sulle unità di impostazione antiappannamento e sbrinamento.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“Come discusso più ampiamente di seguito, ODI ha provvisoriamente concluso che il guasto dell’unità di controllo dei media (MCU) costituisce un difetto relativo alla sicurezza dei veicoli a motore. Di conseguenza, ODI richiede che Tesla avvii un richiamo per informare tutti i proprietari, acquirenti e rivenditori dei veicoli interessati di questo difetto di sicurezza e fornire un rimedio, in conformità con i requisiti del National Traffic and Motor Vehicle Safety Act,” si legge nella lettera.

I veicoli interessati da questo problema sono berline Model S prodotte tra il 2012 e il 2018 e SUV Model X prodotti tra il 2016 e il 2018. In passato, Tesla ha già fornito alcune informazioni alle autorità di regolamentazione, ma si dice che siano “insufficienti”.

Il produttore di auto elettriche ha ammesso che tutte le unità di memorizzazione dei supporti trovate in questi veicoli rischiano di guastarsi a causa della limitata capacità di archiviazione.

“NHTSA osserva che Tesla ha implementato diversi aggiornamenti over-the-air nel tentativo di mitigare alcuni dei problemi descritti in questa lettera, ma provvisoriamente ritiene che questi aggiornamenti siano proceduralmente e sostanzialmente insufficienti. In base alla legge federale, i produttori di veicoli sono tenuti a effettuare richiami per porre rimedio ai difetti relativi alla sicurezza”.

Finora Tesla non ha risposto a questa lettera.

Analisi tecnica: un aumento parabolico

Il prezzo delle azioni Tesla è sceso di circa l’1,3% in apertura oggi sulla lettera NHTSA. Le azioni del produttore di auto elettriche sono aumentate di quasi il 25% la scorsa settimana, raggiungendo un nuovo massimo record di $ 884,50 venerdì.

È difficile digerire l’azione dei prezzi dato che il titolo è cresciuto quasi verticalmente nell’ultimo anno. Il valore delle azioni è raddoppiato da metà novembre. Sul lato negativo, qualsiasi ritiro verso il supporto a breve termine a 745,00 dollari sarà probabilmente considerato un’opportunità per investire in azioni Tesla.

In sintesi

Le azioni di Tesla sono diminuite oggi dopo che la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) ha emesso una lettera in cui si chiede al produttore di auto elettriche di richiamare circa 158.000 veicoli tra preoccupazioni per la sicurezza.