Il prezzo dell’oro è sceso del 6,7% nelle ultime due settimane; ecco cosa aspettarsi a febbraio

Scritto da: Michael Harris
Gennaio 18, 2021
  • Un nuovo piano di stimolo svelato dal presidente Biden potrebbe fornire una spinta agli investitori in oro.
  • I prezzi dell'oro sono ora in calo di circa il 6,7% rispetto ai massimi del 2021 registrati a gennaio.
  • Il supporto cruciale per i prezzi del metallo giallo si trova a $1.770 l'oncia.

I prezzi dell’oro hanno chiuso la settimana in calo dell’1,1% dopo essere crollati di quasi il 2,6% la settimana precedente. Un nuovo piano di stimolo svelato dal presidente eletto Joe Biden potrebbe fornire una spinta agli investitori in oro.

Analisi fondamentale: tutti gli occhi puntati sullo stimolo

Il presidente eletto ha presentato tre giorni fa il suo tanto atteso piano di stimolo da $1,9 trilioni. Il piano include controlli di stimolo superiori alle attese e un maggiore sostegno per i disoccupati, le piccole imprese, gli stati e le amministrazioni locali.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Il nuovo piano di stimolo dovrebbe produrre una pressione al ribasso sul dollaro USA, ma anche un supporto per i prezzi dell’oro.

“I periodi di forza del dollaro e il rialzo dei rendimenti statunitensi hanno innescato correzioni a breve termine”, ha affermato Suki Cooper, analista di Standard Chartered.

“Il mercato dell’oro è intrappolato tra gli acquisti a lungo termine sulla scia delle crescenti aspettative di inflazione date le misure di stimolo, ma la vendita mentre il dollaro è rimbalzato e la preoccupazione per il tapering del QE si è materializzata”.

Tuttavia, gli analisti sembrano sorpresi dalla resistenza a breve termine del dollaro USA.

“L’amministrazione Biden dovrebbe sostenere un programma di spesa molto più ampio di prima, ma sembra che l’ostinata resilienza a breve termine del dollaro e la preoccupazione per rendimenti ancora più elevati stiano innescando una liquidazione costante dell’oro”, ha evidenziato Tai Wong, a capo del commercio di derivati su metalli preziosi e di base presso BMO.

Analisi tecnica: breakout fallito?

I prezzi dell’oro sono ora scambiati in calo di circa il 6,7% rispetto ai massimi del 2021 toccato lo scorso 4 gennaio. Il minimo di questa settimana di $1.817 l’oncia è il più basso prezzo del metallo giallo dalla fine di novembre.

Gold prices weekly chart (TradingView)

La mancata chiusura al rialzo la scorsa settimana ha provocato un breakout fallito. È probabile che ciò produrrà una pressione ribassista sui prezzi dell’oro a breve termine con il supporto cruciale situato a $ 1.770 l’oncia.

In sintesi

I prezzi dell’oro sono scesi di quasi il 7%, con conseguente mancata chiusura della settimana al rialzo nonostante sviluppi fondamentali positivi. Il rischio è un’inversione di tendenza al ribasso nel breve termine.