Analisi del prezzo dell’oro: correzione o fine del rally?

Scritto da: Stanko Iliev
Febbraio 15, 2021
  • Il prezzo dell'oro ha esteso la sua correzione dai massimi registrati nella prima settimana di gennaio.
  • Se il prezzo supera i $1.850, il prossimo obiettivo potrebbe essere intorno ai $1.900.
  • L'aumento delle vaccinazioni mantiene i mercati finanziari in uno stato d'animo positivo.

L’indebolimento del prezzo dell’oro ha fatto scendere il prezzo da $1.959 a $1.800 dall’inizio di gennaio, e il prezzo attuale è di circa $1.823. L’attività commerciale globale è ancora sotto pressione e finché il prezzo è superiore al livello di supporto di $1.800, non vi è alcun rischio di mercato ribassista.

Analisi fondamentale: l’avversione al rischio probabilmente prevarrà nelle prossime settimane

Il prezzo dell’oro ha esteso la sua correzione dai massimi registrati nella prima settimana di gennaio, ma nonostante ciò, il prezzo dell’oro rimane in un trend rialzista secondo l’analisi tecnica. L’aumento delle vaccinazioni mantiene i mercati finanziari in uno stato d’animo positivo, ma c’è ancora molta strada da fare prima di una vaccinazione diffusa.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo gli analisti, l’economia globale dovrebbe raggiungere i livelli pre-COVID-19 entro un anno, ma l’avversione al rischio probabilmente prevarrà nei prossimi mesi. La Federal Reserve statunitense sosterrà l’economia per il tempo necessario e manterrà i tassi di interesse a livelli bassi, il che è una notizia positiva per i prezzi dell’oro.

Il capo della Federal Reserve statunitense Jerome Powell ha affermato che il tasso di disoccupazione reale è probabilmente più vicino al 10% rispetto al 6,3%, il che ha aggiunto un tono di pessimismo ai mercati finanziari.

Il mercato azionario statunitense è ancora sostenuto dal fatto che gli investitori restano ottimisti sul grande pacchetto di stimoli statunitense. La presidente della Camera degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, ha detto la scorsa settimana che spera che il piano di soccorso COVID-19 di Joe Biden venga essere approvato entro la fine di febbraio.

Questo sabato, la Casa Bianca ha chiesto alla Cina di rendere disponibili i dati dei primi giorni dell’epidemia di Covid-19. La Cina si è rifiutata di fornire i dati grezzi sui primi casi di COVID-19 al team guidato dall’OMS, mentre dovrebbe rendere disponibili i dati dei primi giorni della pandemia. Secondo il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, c’è “profonda preoccupazione” per il rapporto Covid-19 dell’OMS.

“Abbiamo profonde preoccupazioni sul modo in cui sono stati comunicati i primi risultati dell’indagine COVID-19 e le domande sul processo utilizzato per raggiungerli”, ha detto Jake Sullivan.

L’oro si è indebolito questo febbraio scendendo sotto i $1.800, ma lo scenario per il prezzo dell’oro dovrebbe essere migliore poiché la decisione “negativa” della Fed ha continuato a fare pressione sul dollaro USA. Il prezzo dell’oro dovrebbe continuare a essere sostenuto e potrebbe effettivamente accelerare al rialzo questo febbraio se il dollaro continuerà a indebolirsi.

Analisi tecnica: $1.800 rappresenta un livello di supporto molto forte

Fonte dei dati: tradingview.com

Il prezzo dell’oro si è indebolito dai massimi di gennaio, ma secondo l’analisi tecnica, finché il prezzo è superiore a $1.800, questo metallo prezioso si trova nella zona di “acquisto”. I livelli di supporto importanti sono $1.800 e $1.700, mentre invece $1.850, $1.900 e $2.000 rappresentano i livelli di resistenza.

Se il prezzo scende al di sotto di $1.800, sarebbe un segnale di “vendita” deciso e abbiamo la strada aperta a $1.750. D’altra parte, se il prezzo salisse sopra i $1.850, sarebbe un segnale per comprare oro, e abbiamo la strada aperta a $1.900.

In sintesi

L’indebolimento del prezzo dell’oro ha fatto scendere il prezzo da $1.959 a $1.800 dall’inizio di gennaio e il prezzo attuale è di circa $1.823. Un forte calo dei nuovi casi COVID-19 mantiene il mercato finanziario in uno stato d’animo positivo, anche se le nuove varianti di coronavirus potrebbero creare nuovamente un problema. L’avversione al rischio probabilmente prevarrà nelle prossime settimane e se il prezzo salirà sopra i $1.850, sarebbe un segnale per comprare oro, con la strada aperta a $1.900.