Previsione del prezzo dell’oro per marzo

Scritto da: Michael Harris
Febbraio 18, 2021
  • Il consumo di oro in Cina è crollato del 18% su base annua nel 2020 a 820 tonnellate.
  • I prezzi dell'oro stanno per avere la peggiore performance settimanale in quasi 3 mesi.
  • I ribassisti si stanno ora avvicinando al minimo di novembre 2020 di $1.765 l'oncia.

È probabile che i prezzi dell’oro subiscano un calo più profondo dopo che l’azione dei prezzi è scesa al di sotto dei 1.800 dollari l’oncia nella giornata di ieri.

Analisi fondamentale: il dollaro si muove più in alto

Gli esperti della commodity stavano parlando questa settimana che i prezzi dell’oro potrebbero scendere mentre i rialzisti liquidano le loro partecipazioni nel metallo giallo. Peter Hug, direttore commerciale globale di Kitco Metals, ha affermato che i premi più alti potrebbero mettere sotto pressione il prezzo dei lingotti, dato che la Zecca degli Stati Uniti ha interrotto la produzione delle sue monete d’oro dell’American Buffalo.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“Gli investitori al dettaglio stanno diventando meno entusiasti di inseguire premi sia in argento che in oro. C’è stata una pausa nel mercato degli acquisti fisici negli ultimi giorni”, ha evidenziato Hug.

Inoltre, gli acquirenti di oro asiatici non saranno coinvolti nel mercato questa settimana a causa delle vacanze del capodanno lunare, che potrebbero gravare sul mercato dell’oro fisico. Il consumo di oro in Cina è crollato del 18% su base annua nel 2020 a 820 tonnellate, mentre la produzione di oro è scesa del 4% lo scorso anno a 479,5 tonnellate.

Inoltre, il dollaro australiano si è rafforzato rispetto all’USD, cosa che potrebbe avere un impatto negativo sui prezzi dell’oro nella valuta australiana.

Gli analisti di mercato ritengono che il prezzo in dollari USA dell’oro potrebbe superare i 1.800 dollari l’oncia mentre il metallo continua a sottoperformare altri asset.

“È sorprendente in qualche modo se si guarda alle prestazioni delle criptovalute”, ha affermato Sean Lusk, co-direttore di Walsh Trading.

Analisi tecnica: avvicinamento al supporto chiave a breve termine

I prezzi dell’oro stanno per avere la peggiore performance settimanale in quasi 3 mesi. Il prezzo del metallo giallo è sceso di oltre l’1% martedì, prima di aggiungere un ulteriore 1,2% nella giornata di ieri. Di conseguenza, oggi l’azione dei prezzi è scesa sotto il livello di $1.800.

Grafico settimanale dell’oro (TradingView)

I ribassisti si stanno ora avvicinando al minimo di novembre 2020 di $1.765 l’oncia. Una rottura al di sotto di questo segno aprirebbe la strada a una correzione più profonda verso $1.685, dove si trova la linea di ritracciamento del 61,8%, offrendo una solida opportunità per gli acquirenti di oro di aprire posizioni long.

In sintesi

I prezzi dell’oro si stanno muovendo al di sotto di $1.800 l’oncia mentre i ribassisti guadagnano trazione a causa del dollaro più forte.