Dovresti investire in oro mentre continua il calo di prezzo? Pareri degli analisti

By: Michael Harris
Michael Harris
Specializzato in economia dal mondo accademico, con una passione per il trading finanziario, Michael Harris ha collaborato regolarmente a Invezz. La… read more.
on Mar 9, 2021
  • Il dollaro è al massimo di 3 mesi, mentre il rendimento del Tesoro USA a 10 anni è al massimo di 13 mesi.
  • Il prezzo dell'oro a pronti è sceso dello 0,9% a $1.676,91 l'oncia, toccando il minimo dall'8 giugno.
  • Gli analisti prevedono un potenziale calo nell'area dei $1.650, dove si trova un forte supporto.

Lunedì i prezzi dell’oro sono scesi di quasi l’1% al punto più basso degli ultimi nove mesi, poiché i rendimenti del dollaro USA e del tesoro hanno continuato a guadagnare slancio e hanno incoraggiato gli investitori a cedere il metallo giallo.

Analisi fondamentale: aumento dei rendimenti e aumento del dollaro causano problemi per l’oro

Il dollaro USA ha toccato un massimo di 3 mesi, mentre il rendimento dei Treasury USA a 10 anni è stato scambiato vicino al massimo di 13 mesi.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“Abbiamo un’economia che si sta riprendendo e l’inflazione si sta materializzando; ciò significa in definitiva che i rendimenti hanno spazio per aumentare”, ha affermato Bart Melek, chief commodity strategist presso TD Securities.

Anche il nuovo pacchetto di aiuti per il coronavirus da $1,9 trilioni non è riuscito a rafforzare il metallo giallo. Il lingotto è considerato un bene rifugio contro l’inflazione, l’aumento dei rendimenti obbligazionari nel 2021 ha minacciato questo status e, di conseguenza, il costo opportunità di detenere oro è aumentato.

Il tentativo fallito della FED di rispondere al recente aumento dei rendimenti statunitensi ha pesato anche sull’oro, secondo gli analisti.

Analisi tecnica: cosa dicono gli analisti?

Il prezzo dell’oro a pronti è sceso dello 0,9% a $1.676,91 l’oncia per raggiungere il minimo dall’8 giugno. I lingotti potrebbero rimanere nell’intervallo $1.650-$1.700 nel breve termine, e un calo al di sotto di $1.650 per oncia probabilmente darà luogo a ulteriori pressioni di vendita, ha affermato Edward Moya, analista di mercato senior presso OANDA.

Oro grafico giornaliero (TradingView)

D’altra parte, Melek di TD Securities ha anche affermato che i prezzi dell’oro potrebbero continuare a scendere fino a $1.660. Questa è un’area di forte supporto, guidata dalla 100-WMA a $1.648 l’oncia, ed è probabile che faciliti l’ingresso di nuovi investitori che cercano di acquistare oro.

Al rialzo, l’obiettivo principale è di $1.750 per oncia, che è un precedente supporto orizzontale.

In sintesi

Ieri i prezzi dell’oro sono scesi dell’1% al minimo di 9 mesi mentre i rendimenti del dollaro e del tesoro USA hanno continuato il loro rally e hanno incoraggiato gli operatori a vendere i lingotti d’oro.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro