Il prezzo dell’oro sale ancora, ecco il prossimo target al rialzo

Scritto da: Michael Harris
Aprile 19, 2021
  • Il calo del dollaro USA e dei rendimenti del Tesoro USA hanno fatto aumentare il prezzo dell'oro.
  • Ha chiuso in rialzo dell'1,8% in più facilitando una rottura della resistenza a breve termine a $1.760/oncia.
  • Il metallo giallo è ora aumentato di quasi il 4% ad aprile, dopo tre cali consecutivi su base mensile.

Il prezzo dell’oro ha aperto la nuova settimana al rialzo per continuare a muoversi verso l’alto sulla scia di un dollaro USA più debole e dei rendimenti.

Analisi fondamentale: il prezzo dell’oro aumenta per il dollaro debole e i rendimenti in calo

Il prezzo dell’oro è salito lunedì arrivando quasi al massimo delle ultime 7 settimane toccato nella sessione precedente, poiché i cali del dollaro e dei rendimenti del Tesoro USA hanno spinto i lingotti.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

“Al momento, la combinazione di un dollaro USA più debole e un allentamento dei tassi di interesse è di supporto per l’oro, nonostante le migliori prospettive economiche”, ha affermato Michael McCarthy, capo stratega di mercato presso CMC Markets.

“Abbiamo lo slancio. Ma ovviamente siamo a un punto molto importante avendo appena superato quel livello di $1.765. Pur rimanendo al di sopra di quest’ultimo livello, le prospettive per l’oro sono positive a breve termine”, ha aggiunto.

D’altra parte, l’indice del dollaro veniva scambiato vicino al minimo di un mese, rendendo l’oro più attraente per gli investitori. Anche il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni era diretto ai minimi plurisettimanali dalla scorsa settimana.

Altrove, le azioni asiatiche sono state scambiate vicino ai massimi di una settimana e mezza nella speranza di una politica monetaria accomodante, contribuendo a mantenere un sentimento ottimistico per le azioni.

La banca centrale statunitense ha dichiarato di voler mantenere la politica monetaria positiva fino alla fine della crisi, aggiungendo che qualsiasi aumento dell’inflazione sarà probabilmente temporaneo.

Analisi tecnica: un pattern double bottom

Il prezzo dell’oro ha chiuso la scorsa settimana oltre l’1,8% in più per facilitare una rottura della resistenza a breve termine di $1.760/oncia. Il metallo giallo è ora aumentato di quasi il 4% ad aprile, dopo aver registrato tre candlestick al ribasso consecutivi su base mensile.

Grafico giornaliero di Bloomberg (TradingView)

Un breakout ha anche attivato il pattern double-bottom dell’oro. Il mancato movimento al di sotto del supporto di $1.680 ha creato due minimi uguali su un grafico giornaliero con una rottura di $1.760 l’oncia, aprendo la strada ai trader che acquistano oro per completare il modello a $1.835 l’oncia.

In sintesi

Il prezzo dell’oro è salito oggi, scambiando vicino al suo massimo di 7 settimane raggiunto nell’ultima sessione, supportato da un dollaro più debole e da un calo dei rendimenti dei bond del Tesoro USA. Il breakout della scorsa settimana ha attivato il pattern double bottom in oro che potrebbe essere completato da un passaggio a $1.835 l’oncia.