Prezzo dell’oro: cosa aspettarsi questo mese

By: Faith Maina
Faith Maina
Faith si sforza di scomporre gli sviluppi complessi in modo che gli investitori possano prendere decisioni più consapevoli. Quando Faith non… read more.
on Mag 2, 2021
  • Dopo essere stato in ripresa ad aprile, è probabile che il prezzo dell'oro scenda a maggio.
  • L'aumento dei rendimenti del Tesoro USA sarà un catalizzatore ribassista.
  • I dati sul CPI e sulle vendite al dettaglio saranno cruciali per evidenziare lo stato attuale dell'inflazione.

Il prezzo dell’oro è in ripresa dalle perdite del Q1’21 riportate ad aprile. Un calo dei rendimenti del tesoro USA e del dollaro USA sono stati i principali catalizzatori rialzisti per il metallo prezioso. All’inizio di questo nuovo mese, la dinamica dei rendimenti obbligazionari avrà un impatto importante sull’oro. Venerdì, i rendimenti dei titoli di stato a 10 anni di riferimento erano a 1,63. Si tratta di un aumento dal minimo di aprile di 1,53. È probabile che il tono accomodante della Fed spinga i rendimenti al rialzo oltre 1,77, un livello raggiunto l’ultima volta a fine marzo.

Il prezzo dell’oro reagirà anche ai dati sull’inflazione. La Fed ha insistito sul fatto che l’inflazione attesa sarà transitoria. Tuttavia, gli investitori che cercano di investire in oro sono ancora preoccupati che l’impatto dell’inflazione sarà più intenso di quanto la banca centrale degli Stati Uniti non voglia ammettere. Oltre all’aumento dei rendimenti obbligazionari, la lettura del CPI core di marzo si è attestata allo 0,3% rispetto allo 0,2% previsto. I dati sull’inflazione di aprile, che verranno pubblicati il 12 maggio, dovrebbero evidenziare che è rimasta invariata allo 0,3%.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Inoltre, le vendite al dettaglio degli Stati Uniti sono in programma per essere rilasciati il 14 maggio. Gli analisti prevedono che le vendite aumenteranno del 5,9%, in calo dal 9,8% di marzo. Un numero migliore del previsto sarà un catalizzatore ribassista per il prezzo dell’oro.

Prospettive tecniche del prezzo dell’oro

Dopo essere stato in una tendenza al ribasso per la maggior parte del primo trimestre, il prezzo dell’oro è entrato nel secondo trimestre in modalità di recupero. Nel corso di aprile, il metallo prezioso ha avuto un aumento dei prezzi di circa il 3,80%. Si muove da un minimo di $1.680 toccato lo scorso 31 marzo al livello più alto di $1.797 del mese di aprile. Tuttavia, la scorsa settimana, si è ritirato e ha concluso la sessione di venerdì a $1.771,95.

Mentre entriamo in un nuovo mese, il prezzo dell’oro viene scambiato tra le bande di Bollinger inferiori e medie. Con l’aumento dei rendimenti del tesoro USA, i ribassisti punteranno al livello psicologico di $1.700. Al di sotto di quel livello, il prossimo obiettivo sarà di $1.677,40, che sarebbe prezzo più basso del metallo dal 31 marzo. Tuttavia, lungo il suo percorso ribassista, si prevede che effettuerà diversi pullback e consolidamenti. È probabile che $1.760, $1.735 e $1.720 siano livelli chiave di resistenza al cambio di supporto.

Tuttavia, questa tesi non sarà valida se il prezzo dell’oro si sposta al rialzo oltre $1.780. Se ciò accadrà, sarà probabilmente sul trading range-bound poiché i rialzisti raccolgono energia sufficiente per spingerlo verso e oltre la soglia psicologica di $1.800.

Prezzo dell’oro
Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro