Marks & Spencer in perdita per l’intero anno a causa delle restrizioni COVID-19

Di:
su Mag 26, 2021
  • Marks & Spencer segnala £209,4 milioni di perdita ante imposte per l'anno fiscale 2021.
  • Il rivenditore prevede quest'anno fino a £350 milioni di utile ante imposte rettificato.
  • Marks & Spencer si è astenuto dal proporre un dividendo per l'anno fiscale 2021.

Marks & Spencer Group plc (LON: MKS) ha dichiarato mercoledì di aver concluso l’anno fiscale 2021 con una perdita al lordo delle imposte a causa delle minori entrate attribuite principalmente alla sua unità di abbigliamento e casa.

Mercoledì, le azioni Marks & Spencer hanno aperto con un aumento di più del 2% in borsa e nelle prossime ore hanno guadagnato un altro 4,5% per scambiare a 167,50 pence per azione rispetto ai 131,40 pence per azione all’inizio dell’anno.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Marks & Spencer registra un fatturato di £9,16 miliardi

Marks & Spencer ha registrato 209,4 milioni di sterline di perdita ante imposte per l’anno fiscale 2021. Nell’anno precedente, aveva registrato un profitto di 67,2 milioni di sterline. Secondo FactSet, gli esperti avevano previsto che la società avrebbe registrato 52,8 milioni di sterline di perdita ante imposte per l’intero anno.

La multinazionale britannica ha generato entrate per 9,16 miliardi di sterline contro gli 8,86 miliardi di sterline previsti. Nell’anno fiscale 2020, Marks & Spencer aveva registrato un aumento di 10,18 miliardi di sterline di entrate. Su base rettificata, l’utile ante imposte si è attestato a 41,6 milioni di sterline, rispetto ai 403,1 milioni di sterline dell’anno scorso.

Secondo il rivenditore, la crisi del COVID-19 ha avuto un impatto significativo sulle sua unità di abbigliamento e casa. I ricavi netti di questa divisione hanno registrato un calo annualizzato del 32%, nonostante una crescita online del 54%. L’unità di abbigliamento e casa, ha aggiunto la società, ha registrato 129,4 milioni di sterline di perdita operativa rettificata. M&S ha dichiarato:

“Nella maggior parte di questo periodo, le nostre operazioni sono state gravemente limitate dal cambiamento della vita quotidiana, dagli effetti dell’allontanamento sociale e dalla chiusura parziale o totale di ampie parti del nostro magazzino. Ciò ha comportato modifiche sostanziali al mix di prodotti acquistati dai clienti e un’ampia divergenza di formati e canali di negozi”.

Mercoledì, in notizie separate dall’Europa, Norwegian Air ha affermato di essere uscita dalla protezione contro la bancarotta..

M&S non ha proposto un dividendo per l’anno fiscale 2021

Il consiglio si è astenuto dal proporre un dividendo per l’anno fiscale 2021 e ha anche avvertito che è improbabile che i pagamenti vengano ripresi nell’anno in corso.

Nell’anno fiscale 2022 fino ad oggi, tuttavia, le attività hanno superato i livelli visti nell’anno fiscale 2020 (pre-pandemia). Marks & Spencer prevede ora fino a 350 milioni di sterline di utile ante imposte rettificato quest’anno. La società quotata a Londra ha anche sottolineato che anche la spesa in conto capitale stava tornando ai livelli pre-COVID e che taglierà ulteriormente il suo debito netto nell’anno fiscale 2022.

Marks & Spencer si è comportato in gran parte negativamente nel mercato azionario lo scorso anno con un calo annuo vicino al 40%. Al momento, l’azienda con sede a Londra ha una capitalizzazione di mercato di 3,27 miliardi di sterline.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
10/10
67% of retail CFD accounts lose money