Secondo Credit Suisse il selloff di DraftKings è eccessivo: è ora di comprare?

By: Motiur Rahman
Motiur Rahman
Md Motiur ama ricercare come le aziende stanno risolvendo le sfide che il mondo dovrà affrontare nei prossimi decenni.… read more.
on Giu 16, 2021
  • Le azioni di DraftKings sono scese di oltre il 32% dal 19 marzo.
  • Un recente tentativo di ripresa si è rivelato infruttuoso poiché il prezzo delle azioni è nuovamente sceso.
  • Per gli analisti di Credit Suisse l'attuale svendita del titolo è eccessiva. Le azioni DKNG sono da comprare?

Le azioni della società di gioco d’azzardo online DraftKings Inc. (NASDAQ:DKNG) sono scese bruscamente martedì mattina per estendere le perdite di lunedì, prima di riprendersi più tardi. Il prezzo delle azioni ha creato un divario di prezzo al ribasso dopo che Hindenburg Research ha avvertito della sua recente fusione con SBTech, un’altra società di gioco d’azzardo online legata anche ad attività illegali.

Tuttavia, Credit Suisse ha dissipato questi timori nella serata di ieri, affermando che il livello di esposizione al rischio aziendale SBTech è minimo rispetto alla vendita delle azioni DKNG. Il titolo ha recuperato alcune perdite chiudendo del 4,17% al di sotto della chiusura di lunedì.

Il selloff DKNG è eccessivo?

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Secondo gli analisti di Credit Suisse, il sell-off di DraftKing di lunedì mattina è stato eccessivo. L’azienda ha affermato che un valore minimo di DKNG è esposto a SBTech, aggiungendo che DraftKings ha acquistato l’azienda solo per la sua piattaforma di gioco d’azzardo piuttosto che per le sue entrate. L’azienda ha illustrato la situazione affermando che le entrate del 2020 di SBTech di 105 milioni di dollari equivalgono a 1,00 dollari per azione di DKNG a 5 volte le entrate. La società ha evidenziato:

Sebbene non sia l’ideale, nel peggiore dei casi, un problema SBTech non interferirebbe necessariamente con le operazioni di scommessa di oggi. Useremmo la debolezza di oggi come un’opportunità in vista della potenziale legalizzazione del Canada (riunione del senato oggi) e di New York, entrambi catalizzatori per DKNG.

Ha anche aggiunto che l’attuale fornitore di piattaforme di scommesse di DraftKing, Kambi, è un fornitore completamente separato di tecnologia di scommesse. Pertanto, il rischio di esposizione al gioco d’azzardo illegale legato a SBTech è minimo per giustificare la svendita.

Fonte: TradingView

Panoramica tecnica

Tecnicamente, le azioni di DraftKings sembrano tentare un rimbalzo dopo il forte calo di martedì mattina. Il prezzo delle azioni continua ad avvicinarsi ai livelli di ipervenduto dell’RSI a 14 giorni dopo una significativa svendita negli ultimi due mesi.

Il commento di Credit Suisse potrebbe spingere gli investitori a puntare a potenziali rimbalzi a $53,10 e $58,23. D’altra parte, gli investitori ribassisti possono puntare a pullback estesi a $44,13 e $39,82.

In conclusione: il sell-off di DraftKings potrebbe essere eccessivo

In sintesi, le azioni di DraftKings sono diminuite di oltre il 32% dal 19 marzo. Martedì il titolo è sceso bruscamente prima di registrare un rimbalzo tardivo. Gli analisti di Credit Suisse ritengono che la nuova acquisizione, l’esposizione al rischio di SBTech al gioco d’azzardo illegale, abbia un impatto minimo sui profitti di DKNG.

E guardando le entrate del 2020 della piattaforma di gioco d’azzardo di soli 105 milioni di dollari rispetto alle entrate di 12 mesi di DraftKing di circa 838 milioni di dollari, potrebbero avere ragione. Pertanto, le azioni DKNG potrebbero estendere la ripresa di martedì anche nei prossimi giorni.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro