DXY: indice del dollaro USA sale mentre gli indici globali sprofondano

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Lug 19, 2021
  • L'indice del dollaro USA è aumentato per il terzo giorno consecutivo con l'aumento di casi di coronavirus.
  • L'indice è aumentato mentre gli investitori si sono precipitati verso la sicurezza del dollaro USA.
  • Indici globali come Dow Jones, FTSE 100 e DAX sono diminuiti.

L’indice del dollaro USA (DXY) è aumentato per il terzo giorno consecutivo dato che gli investitori preferiscono la sua sicurezza mentre il numero di contagi da coronavirus continua ad aumentare nei Paesi chiave. L’indice DXY è salito dello 0,30% a $92,86, il livello più alto dal 5 aprile.

DXY sale per una corsa verso la salvezza

L’indice del dollaro USA è una delle migliori misure della performance del biglietto verde. L’indice replica la performance della valuta rispetto a un paniere di altre valute come euro, sterlina, dollaro canadese e yen giapponese. Oggi, l’indice è aumentato poiché il dollaro USA è aumentato dell’1,30% contro il dollaro canadese e dello 0,38% contro la sterlina. È aumentato rispettivamente anche dello 0,30% e dello 0,25% rispetto allo yen giapponese e all’euro.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Questa azione sui prezzi è stata principalmente dovuta ai crescenti rischi della variante Delta che sta causando il caos a livello globale. Oggi, il New South Wales ha annunciato che intensificherà i lockdown dato che Victoria ha annunciato nuove restrizioni. In una dichiarazione, un ministro del governo francese ha affermato che il Paese probabilmente tornerà al coprifuoco a Parigi.

Nel frattempo, la Thailandia ha riportato il maggior numero di casi. Nel Regno Unito, il governo ha annunciato i suoi piani per allentare le restrizioni, anche se un importante scienziato ha avvertito che il numero di casi giornalieri sarebbe salito a oltre 200.000 al giorno. Anche Boris Johnson è in quarantena dopo essere entrato in contatto con Sajid Javid, il ministro della salute a cui è stata diagnosticata la malattia.

La performance di DXY ha coinciso anche con un forte calo delle azioni globali. In Europa, gli indici DAX, CAC 40 e FTSE 100 sono diminuiti di oltre l’1,50%. L’indice Stoxx 50 è sceso al livello più basso in sette settimane. Allo stesso modo, gli indici Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq 100 sono diminuiti di oltre lo 0,50% negli Stati Uniti.

Previsioni sull’indice del dollaro USA

Dollar index
Grafico indice del dollaro USA

Il grafico 1D mostra che l’indice del dollaro ha avuto una tendenza al rialzo costante. Lungo il percorso, ha formato un piccolo canale ascendente mostrato in blu. Si è spostato lungo il lato superiore del canale e le medie mobili a 25 e 15 giorni. È ancora al di sotto dell’importante livello di resistenza a $93,45, mentre il Relative Strength Index (RSI) si aggira leggermente al di sotto del livello di ipercomprato. Pertanto, l’indice probabilmente salirà ancora più in alto poiché gli investitori puntano al livello chiave a $93,45.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro