GBP/USD: sterlina da comprare o vendere nel Freedom Day dell’UK?

By: Crispus Nyaga
Crispus Nyaga
Crispus è un trader attivo, dove è seguito e copiato su Capital.com. Vive a Nairobi con sua moglie, suo… read more.
on Lug 19, 2021
  • La coppia GBP/USD ha recentemente registrato una tendenza al ribasso.
  • La coppia vacilla nel Freedom Day del Regno Unito, quando il governo allenterà le restrizioni.
  • Altri catalizzatori di questa settimana saranno i dati sulle vendite al dettaglio UK e la decisione della BCE.

Il prezzo GBP/USD è stato messo sotto pressione nel Freedom Day del Regno Unito. La coppia è stata scambiata a 1,3755, il livello più basso in una settimana.

Freedom Day

Lunedì è il Freedom Day del Regno Unito, ovvero quando il governo rimuoverà tutte le restrizioni sul coronavirus. Il governo rimuoverà tutti i mandati di mascheratura e consentirà a tutte le attività di riaprire normalmente. Questo include tutte le attività commerciali come ristoranti e discoteche.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Le nuove mosse del governo arrivano in un momento in cui il Paese ha fatto un buon lavoro nelle vaccinazioni contro il coronavirus. Più di 46 milioni di tutti i cittadini del Regno Unito hanno già ricevuto almeno una dose del vaccino. Di questi, 35 milioni di loro hanno ricevuto una dose intera del vaccino. Inoltre, il governo sta incoraggiando tutti gli adulti ad andare a farsi vaccinare.

Gli analisti hanno opinioni contrastanti sul Freedom Day nel Regno Unito. Alcuni analisti ritengono che l’allentamento dei lockdown in Inghilterra porterà a una maggiore attività commerciale man mano che riapriranno più aziende. D’altra parte, alcuni analisti ritengono che la riapertura avrà conseguenze non volute. Per uno, vedono l’economia rallentare poiché più persone verranno infettate.

Anche la coppia GBP/USD è in difficoltà dopo che i recenti dati dagli Stati Uniti hanno mostrato che l’economia sta andando bene. Venerdì, i dati hanno rivelato che le vendite al dettaglio negli Stati Uniti è aumentato dello 0,1% a giugno, anche se i prezzi al consumo sono aumentati e il mercato automobilistico ha dovuto affrontare sfide significative. Le vendite sono aumentate del 19% su base annua, provenendo da una base bassa poiché il volume delle vendite è diminuito drasticamente nel 2020.

Ulteriori dati dagli Stati Uniti hanno mostrato che i prezzi al consumo sono aumentati del 5,4% mentre il numero di richieste iniziali di disoccupazione è sceso a 360.000.

Più tardi questa settimana, la coppia GBP/USD reagirà agli ultimi risultati sulle vendite al dettaglio nel Regno Unito che arriveranno giovedì. Reagirà anche all’ultima decisione della Banca centrale europea. Gli analisti di ING hanno scritto:

“I rischi al ribasso per EUR/USD la prossima settimana significano che GBP/USD non dovrebbe guadagnare molto. Semmai, i rischi sono distorti verso GBP/USD, ritestando il livello di 1,3750 se la BCE assume un tono accomodante”.

Analisi tecnica GBP/USD

GBP/USD
Grafico tecnico GBP/USD

La coppia GBP/USD ha avuto difficoltà ultimamente. È sceso dal massimo di questo mese di 1,3906 a 1,3750. Sul grafico a quattro ore, la coppia si è spostata al di sotto delle medie mobili a breve e lungo termine. Si è anche spostato nella parte inferiore delle Bande di Bollinger mentre gli oscillatori come il MACD si sono ritirati. Pertanto, la coppia probabilmente riprenderà la tendenza al ribasso poiché i ribassisti prendono di mira il prossimo supporto chiave a 1,3850.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro