Ecco perché Johnson & Johnson sta stabilendo un trust da $2 miliardi

By: Ruchi Gupta
on Ott 15, 2021
  • Johnson & Johnson dichiara bancarotta.
  • L'azienda mira a prevenire ulteriori reclami basati sul talco.
  • J&J stabilisce un fondo fiduciario da $2 miliardi per saldare i sinistri.

Johnson & Johnson (NYSE: JNJ) ha dichiarato bancarotta i suoi obblighi per decine di migliaia di casi che collegavano prodotti a base di talco al cancro. La società spera che l’azione contribuirà a promuovere un risarcimento per danni personali.

Il partner aziendale di Johnson & Johnson dichiara bancarotta

Giovedì, Johnson & Johnson ha affermato che un partner aziendale con responsabilità legate al talco ha chiesto la protezione dal fallimento del capitolo 11 presso il tribunale fallimentare degli Stati Uniti a Charlotte, NC. Questo è un cambiamento nel panorama della causa lunga anni sul fatto che il suo talco per neonati abbia causato avvelenamento da amianto, cancro alle ovaie e altre malattie. La società sostiene che la polvere è sicura e non contiene amianto, anche se l’anno scorso hanno smesso di distribuirla.

Sei alla ricerca di notizie tempestive, suggerimenti e analisi di mercato? Iscriviti oggi stesso alla newsletter di Invezz.

Sebbene J&J non abbia presentato istanza di fallimento, è l’ultima società ad utilizzare il capitolo 11 per risolvere un numero enorme di reclami su merci difettose o altri presunti danni.

Negli ultimi cinque anni, i costi di Johnson & Johnson hanno raggiunto $1 miliardo, con documenti del tribunale che mostrano che i verdetti e gli accordi sono stati di circa $3,5 miliardi. Il passaggio a presentare istanza di fallimento significa che la società eviterà ulteriori processi ed è un’opportunità per mettere dietro tutti i casi di talco tramite un accordo fallimentare. Andy Birchfield, un avvocato specializzato in lesioni nelle richieste di talco contro la società, ha dichiarato:

Questa cosa puzza. Affermano che il loro prodotto è sicuro e poi tentano di nascondersi dietro la bancarotta. Ecco un altro esempio di ricchi e potenti che usano la bancarotta come nascondiglio per proteggere i loro profitti ed evitare le responsabilità.

Johnson & Johnson stabilirà un trust da $2 miliardi per gli accordi

A luglio Wall Street ha riferito che la società aveva cercato servizi di avvocati fallimentari per esplorare le sue alternative. Tuttavia, gli avvocati hanno criticato i piani affermando in un deposito del tribunale che avrebbe abusato del capitolo 11 per entità fiorenti come Johnson & Johnson per evitare la responsabilità nel sistema giudiziario.

La società ha affermato che stava offrendo supporto finanziario per un piano di compensazione per l’insediamento. Secondo il Wall Street Journal, la società coprirà gli importi che il tribunale determinerà siano dovuti dai partner in bancarotta e J&J stabilirà un fondo fiduciario di $2 miliardi a tale scopo. L’EVP e consigliere generale di Johnson & Johnson, Michael Ullmann, ha dichiarato:

Stiamo intraprendendo queste azioni per portare certezza a tutte le parti coinvolte nei casi di talco cosmetico.

Investi in criptovaluta, azioni, ETF & altro in pochi minuti con il nostro broker preferito, eToro
7/10
Il 67% degli account che ricorre ai CFD perde denaro